Empoli, 22 settembre 2021 - Per darsele di santa ragione non hanno esitato a usare come clave anche le insegne di alcune attività di ristorazione presenti in zona. Ed è successo tutto in pieno giorno, presumibilmente durante l’ultimo fine settimana. Ancora sconosciuti i motivi, ma per descrivere i fatti parlano abbastanza chiaramente anche le immagini. Un gruppetto di cittadini extracomunitari, probabilmente di origine centroasiatica, si sono affrontati lungo via Palestro, a due passi dalla stazione, proprio di fronte al terminal dei bus.

false

I contendenti si sono presi a cazzotti lungo il marciapiede, in mezzo alle auto e ai passanti, e non hanno esitato a finire per strada nel momento in cui uno di loro, per sfuggire ai rivali, ha cercato riparo in direzione delle pensiline, rischiando di finire sotto le ruote di un’ape che nel frattempo stava svoltando in via Curtatone e Montanara. Scene di ordinario degrado rese ancor più comiche – anche se in realtà non c’è davvero niente da ridere – dal fatto che gli uomini, per picchiarsi, hanno usato quelle insegne in alluminio che i locali sono soliti mettere fuori dalla porta per pubblicizzare i menù. In quella zona sono presenti due paninari che servono principalmente kebab e un ristorante orientale.

Il video è stato registrato da qualcuno che in quel momento si trovava nelle vicinanze ed è stato immediatamente condiviso attraverso un canale Telegram che si chiama “Risse italiane“, nome che è tutto un programma e sul quale vengono quotidianamente diffuse immagini di questo genere. Piuttosto semplice, per un empolese, individuare il luogo, visto che, come detto, siamo a due passi dalla stazione e da piazza don Minzoni, all’altezza dell’incrocio tra via Palestro e via Curtatone e Montanara.

Non è la prima volta che Empoli sale agli onori delle cronache sul web – in ambienti dove vengono diffusi contenuti volutamente trash – e che video di questo genere diventano virali. Tutti ricorderanno il celebre episodio avvenuto in estate, quando due giovani furono immortalati su una panchina di piazza della Vittoria mentre, per usare un eufemismo, si scambiavano effusioni amorose. La notizia fece scalpore, ma c’è da scommettere che anche le immagini della rissa di via Palestro, che nel frattempo sono già virali su molte chat di whatsapp degli empolesi, faranno discutere. Non più tardi di qualche giorno fa le opposizioni avevano infatti duramente attaccato la giunta sulla questione sicurezza.