Il bello della città visto da giovanissimi e artisti

La premiazione di "Un gioiello di città" a Empoli ha visto riconosciute 4 opere e la partecipazione degli studenti del liceo artistico Virgilio, con stampe xilografiche e maschere di cartapesta. Gli studenti hanno anche realizzato un video, "Urbexì", per sensibilizzare sul recupero dei luoghi abbandonati.

Il bello della città visto da giovanissimi e artisti

Il bello della città visto da giovanissimi e artisti

Si è svolta a Palazzo Pretorio la premiazione di “Un gioiello di città” concorso creato dall’associazione Pro Empoli per spingere a raccontare la “Bellezza che c’è e quella che vorrei”. La giuria ha premiato ex aequo 4 opere: “Piazza dei leoni, insieme” dei docenti Paolo Iannizzotto e Giovanni Maria Masucci che hanno elaborato,insieme a quaranta studenti delle medie Vanghetti un lavoro in terracotta; “L’inesistente realtà”di Rossana Mannini, che su tela racconta l’arte in città; “Il teatro dell’eccellenza” di Marta Martini che racconta le eccellenze empolesi; “L’ottagono dorato” di Francesca Santomauro che racconta la cultura empolese. In mostra anche elaborati degli studenti del liceo artistico Virgilio: Giulia Verducci, Alessandro Atzeni, Sofia Desirò, Leo Ceccatelli, Matteo Crociani, Lorenzo Vivio, Giada Chetoni, Giulio Marmugi, Ginevra Maestrini, Orlando Nucci, Vladislav Spitaleri, Noemi Salerno e Giulia Santini (della IF) e Andrea Rauccio, Doaa El Madoun, Vicotria Parri e Hiba Majjid, Maddalena Gazzeri e Michael Lo Vecchio (della IA) guidati dalla docente Elisabetta Del Tufo hanno esposto stampe xilografiche e maschere di cartapesta. Gli studenti Iolanda Allegrini, Zoe Baldacci, Noemi Belli, Mateo Buzani, Kalì Cacace, Camilla Chemeri, Noemi Corrente, Agnese Falorni, AgataFerri, Martina Fiaschi, Giacomo Marucci, Marta Menichetti, Arianna Montanari, Gaia Telesca, Franco Zhang, Ruo Yan Zhang, Zi Han Zou, guidati dai docenti Ivan Selva e Valeria Anatilopan hanno fatto ’Urbexì, video che invita chi amministra a recuperare i luoghi abbandonati.