GIOVANNI FIORENTINO
Cronaca

Avvio cantiere sulla FiPiLi, il viadotto di Ponzano sarà messo in sicurezza

L’apertura dei lavori è programmata per la notte fra il 15 e il 16 luglio. Per necessità tecnico-operative le attività saranno svolte anche in orario diurno

Fipili (Foto Germogli)

Fipili (Foto Germogli)

Empoli, 10 luglio 2024 – Si profilano mesi complicati per gli automobilisti che, a qualunque titolo, percorreranno la superstrada FiPiLi. Nella notte tra lunedì 15 e martedì 16 luglio sarà, infatti, avviato il cantiere di messa in sicurezza sul Viadotto Ponzano (km 24+300) che è stato danneggiato da un mezzo pesante il 15 maggio 2023. L’impatto aveva causato danni a una delle travi della struttura.

Si tratta di lavori – spiegano dalla Città Metropolitana di Firenze – di messa in sicurezza indifferibili per l’infrastruttura che riguarderanno la sostituzione della trave in calcestruzzo danneggiata dall’impatto, con una nuova trave metallica e la ricostruzione della soletta del viadotto al di sopra della trave. Pertanto i lavori si svolgeranno in parte sulla sede stradale e in parte sotto di essa, accedendo dalla viabilità comunale di via di Ponzano.

Gli interventi , si spiega ancora dalla Metrocittà, comportano la chiusura della corsia di marcia dal km 24+700 al km 24+100 in direzione Firenze, con una durata delle limitazioni prevista per poco meno di 2 mesi e con conclusione (prevista) entro il 31 agosto 2024. L’obiettivo dell’intervento a luglio e agosto è contenere l’impatto sul traffico nel periodo i cui i flussi, in particolare in direzione Firenze, subiscono le fisiologiche riduzioni estive, anche se alcuni limitati disagi in termini di code per la seconda metà di luglio risulteranno inevitabili. Le attività verranno svolte in due turni, e per alcune fasi anche in orario notturno, operando dalla sede del viadotto e dalla viabilità sottostante, con impiego di manodopera e mezzi adeguati a ottimizzarle.

Nella nota inviata dai responsabili del cantiere si precisa che la natura strutturale dell’intervento non consente di lavorare solo in orario notturno riaprendo al traffico veicolare al mattino. Saranno infine predisposte misure e presidi per fronteggiare eventuali blocchi del traffico nella carreggiata interessata dai lavori causati da incidenti in prossimità del cantiere. Sempre da parte dell’ufficio competende della Metrocittà si segnala che le code rilevanti che hanno interessato la FiPiLi nelle ultime settimane sono state determinate da incidenti e/o mezzi in avaria su cui si è intervenuti prontamente e pertanto non sono state causate da cantieri in corso sulla strada di grande comunicazione che, salvo materiale impossibilità, sono svolti in orario notturno.