"Dopo di Noi" a Empoli: arriva il pulmino "Punto di svolta" per le persone con disabilità

La Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e l'Associazione Aias donano un pulmino nuovo di zecca alla Fondazione empolese Dopo di Noi: 9 posti e zero barriere, per consentire a persone con disabilità motoria di viaggiare in tutta comodità. Un grande passo verso una comunità più inclusiva.

EMPOLI

Un pulmino nuovo di zecca. Nove posti e zero barriere. Lo hanno donato la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e l’associazione Aias (Associazione italiana assistenza spastici) alla Fondazione empolese Dopo di Noi. Un acquisto strategico, grazie al quale anche le persone con disabilità motoria potranno viaggiare su carrozzina in tutta comodità. "Questo pulmino - commenta con gratitudine il presidente della Fondazione Dopo di Noi, Pier Luigi Ciari - è davvero un punto di svolta per la nostra organizzazione. Ora le persone con disabilità che usufruiscono dei servizi della Fondazione avranno un modo più semplice e sicuro per partecipare alla vita sociale e culturale. Senza il sostegno generoso della Fondazione Cr Firenze non saremmo mai riusciti a fare questo passo importante". Un ringraziamento di cuore anche all’Associazione Aias sezione di Empoli. "E’ anche grazie al prezioso supporto di Giovanni Grazzini e Daniela Berti - prosegue l’avvocato Ciari - che stiamo costruendo una comunità più inclusiva e amichevole per tutti. Siamo davvero emozionati per l’aiuto che i partner ci hanno dato. Questo pulmino rappresenta un salto avanti enorme nella nostra missione. Grazie a loro, possiamo offrire un più ampio ventaglio di opportunità e migliorare la vita delle persone a cui ci dedichiamo".