L’assalto ai pusher con i cavalli. Raffica di sequestri e denunce

I risultati del blitz dei carabinieri della stazione e del quarto reggimento Squadroni di Roma

I carabinieri della stazione e del quarto reggimento carabinieri nonché gruppo Squadroni a cavallo di Roma hanno intensificato i controlli

I carabinieri della stazione e del quarto reggimento carabinieri nonché gruppo Squadroni a cavallo di Roma hanno intensificato i controlli

Fucecchio (Firenze), 31 marzo 2024 – Oltre cento uomini in campo. Sotto la lente bivacchi, casolari abbandonati e pusher in azione. Un vero giro di vite quello che i carabinieri della stazione e del quarto Reggimento carabinieri – Gruppo Squadroni a cavallo di Roma, hanno dato all’attività di spaccio che popola le Cerbaie. L’attività, si apprende, ha consentito di individuare e rimuovere, con conseguente bonifica dell’area, numerosi bivacchi utilizzati dagli spacciatori, principalmente nordafricani, recuperando batterie per auto, teloni, sedie e ombrelli, tutto poi conferito in discarica.

Importanti i risultati sui controlli. I militari hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Firenze, per porto abusivo di armi, un cittadino italiano che in via Pesciatina è stato trovato in possesso di un coltello, che è stato sequestrato. Denuncia a piede libero anche di un cittadino nordafricano che in via del Forrone è stato trovato illegalmente in possesso di un coltello e di una fionda, sequestrati, unitamente alla somma di 4.800 euro in banconote di vario taglio, sequestrata poiché ritenuta provento dell’attività di spaccio. Sono poi stati segnalati alla Prefettura di Firenze un cittadino italiano che in via Dosso di Fedone è stato trovato in possesso di 2,5 grammi di cocaina, sequestrata, con contestuale ritiro della patente di guida. Inoltre è stato denunciato a piede libero anche un cittadino italiano che in via di Rimedio è stato sorpreso alla guida di una autovettura con patente revocata, con fermo amministrativo del veicolo. Sempre per droga la denuncia è scattata anche per un cittadino albanese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiché in Via della Cascinaccia è stato trovato in possesso di 5,5 grammi di cocaina suddivisi in 10 dosi e la somma di 1.450 euro in banconote di vario taglio, tutto sequestrato.

I militari hanno messo sotto la lente il territorio e hanno ispezionato nella frazione Querce, Via Malemerende, numerosi casolari già censiti per essere utilizzati da soggetti nordafricani come punti di appoggio, i cui proprietari sono stati invitati ad eseguire i lavori per la messa in sicurezza per impedirne l’utilizzo. I numeri delle operazioni che si sono susseguite in questi giorni sono importanti: in totale sono stati impiegati 144 militari e dieci cavalli, controllati 68 veicoli e 93 soggetti, molti dei quali stranieri. La posizione delle persone denunciate è ora al vaglio dell’autorità giudiziaria. che ne dovrà stabilire le responsabilità o meno nel corso dei successivi processi che saranno celebrati.