Verona-Empoli (Ansa)
Verona-Empoli (Ansa)

Verona, 22 novembre 2021 - Brutta sconfitta per l’Empoli, 2-1, al "Bentegodi" con l'Hellas Verona: perché se è vero che gli uomini allenati da Tudor hanno fatto più gioco e cercato la vittoria nel finale, è altrettanto vero che siano state degli azzurri le opportunità più insidiose. Empolesi alle prese con la gastroenterite e acciacchi vari: sono fuori Viti e Tonelli, Cutrone parte dalla panchina. Modulo classico, con Henderson che giostra da mezzala. Avvio su ottimi ritmi. Al 5’ conclusione telefonata di Barak appena entro area: Vicario non ha problemi nella presa. Al 10’ Faraoni controlla il pallone col braccio nei sedici metri, ma il direttore di gara fa proseguire. Al quarto d’ora è l’ex Casale a tirare al termine di un’azione di rimessa dei veneti: ma la palla finisce altissima.

Al 17’ Henderson fa partire un esterno destro dai 25 metri, con la sfera che coglie l’incrocio dei pali alla sinistra di Montipò. Al 23’ Di Francesco dalla destra pesca Pinamonti solo soletto dinanzi a Montipò, ma l’attaccante ex Inter si divora letteralmente il gol, spedendo fuori il pallone. Al 44’ è il Verona a rendersi pericoloso: Caprari entra in area dalla sinistra, crossa per Gunter che colpisce di testa, ma prima Marchizza e poi Vicario sbrogliano la matassa. La ripresa si apre con Lazovic al posto di Casale. Al 4’ proprio il neo entrato approfitta di un errore empolese per andar via sulla fascia sinistra: traversone a centro aerea ove Barak in corsa infila il pallone nel sacco con un preciso colpo di testa. È il vantaggio scaligero.

Al 17’ Vicario tiene a galla l’Empoli: con la manona mette in corner un tiro chirurgico di Caprari. Al 22’ il pari empolese: girata di Pinamonti da pochi passi, Tameze devia la palla, Gunter la svirgola e a Romagnoli non resta che spingere il pallone in porta per il suo primo gol in serie A alla presenza numero 52. Al 28’ Bajrami si libera in area e calcia col destro a botta sicura, ma Montipò respinge il cuoio. Al 33’ ancora Bajrami scocca un tiro dai 18 metri, da posizione centrale, ma Montipò è attento e respinge. Al 37’ Faraoni anticipa tutti di testa sottomisura, ma il pallone termina di poco alto sulla traversa. Al 46’ Tameze, aiutato da una deviazione, riporta avanti il Verona, finalizzando il forcing costante degli ultimi 20 minuti di gioco. Per l’Empoli una battuta d’arresto amara.

IL TABELLINO:

HELLAS VERONA – EMPOLI 2-1

H. VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Tameze (50’ st Sutalo), Veloso, Casale (1’ st Lazovic; 50’ st Magnani); Barak, Caprari; Simeone (50’ st Hongla).
In panchina: Berardi, Pandur, Cetin, Ruegg, Cancellieri, Lasagna, Ragusa.
Allenatore: Tudor.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Fiamozzi, Romagnoli, Luperto, Marchizza; Haas (30’ st Asllani), Stulac (30’ st Bandinelli), Henderson (11’ st Ricci); Di Francesco; Pinamonti, Mancuso (11’ st Bajrami).
In panchina: Ujkani, Ismajli, Parisi, Stojanovic, Zurkowski, La Mantia, Cutrone.
Allenatore: Andreazzoli.

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo.

RETI: 4’ Barak, 22’ Romagnoli, 46’ st Tameze.

NOTE: serata piovosa. Ammoniti: Tudor, Simeone, Luperto, Di Francesco, Bandinelli. Angoli: 3-1 per l’Empoli. Recupero: 1’ pt e 3’st.