Assicurazioni, che stangata. Rincari del 30% per le auto, del 40% per le moto

Il dato di settembre 2023 rispetto allo stesso mese dell’anno scorso è impietoso. Eppure più di sei guidatori su dieci sono nella classe di merito più bassa

Rc Auto (Dire)

Rc Auto (Dire)

Firenze, 16 ottobre 2023 – Fra le tante stangate di questo 2023 terribile sul fronte dei prezzi, con un’inflazione che non si vedeva da molti anni, colpisce quella delle assicurazioni auto e moto. Una bastonata rispetto all’anno scorso, con aumenti percentuali ampiamente a doppia cifra che vanno a colpire somme già importanti. Il risultato è aumenti da capogiro.

Nell'ultimo anno il prezzo delle polizze auto e moto è aumentato; secondo l'analisi dell’osservatorio di Facile.it, per esempio, a settembre 2023 per assicurare un veicolo a quattro ruote in Italia occorrevano in media 588 euro. La variazione rispetto a 6 mesi fa (525 euro) è dell’11,83% ma rispetto allo stesso mese di un anno fa (464,67 euro) la tariffa media fa segnare un +26,58%.

Molto peggio per le due ruote: a settembre 2023 il costo medio della polizza è stato di 557,43 euro, rispetto a un anno fa (381 euro) il premio è cambiato del +46,29%, mentre rispetto a 6 mesi fa (399,62 euro) siamo al +39,49%.

Sempre secondo lo stesso osservatorio, l’aumento negli ultimi dodici mesi in Toscana è stato del 28,8% per le auto e del 49,51% per le moto. 

In Umbria gli aumenti sono stati del 31,9% per le auto e del 59,3% per le moto.

Nella provincia di La Spezia l’aumento da settembre 2022 a settembre 2023 è stato del 37,3% per le auto e del 54,5% per le moto.