La Toscana che riparte. Tutto esaurito al concerto per gli alluvionati

Domani sera al Tuscany Hall le stelle della canzone italiana e Stefano Massini, Fiorella Mannoia e Piero Pelù condurranno lo show dedicato alla solidarietà

Firenze, 2 gennaio 2024 – Ancora tutto deve cominciare, ma un grande traguardo è già stato raggiunto. Perché per il concerto di domani sera al Tuscany Hall di Firenze, dal titolo "Toscana and friends. Ripartiamo", già da ieri è praticamente al sold out. Ma non per questo la gara di solidarietà è finita.

Sul palco, alle 21, saliranno per primi coloro che l’evento l’hanno pensato e organizzato, per dare un contributo alla popolazione della Toscana che ha subito la drammatica alluvione dello scorso novembre.

A condurre la serata saranno infatti Fiorella Mannoia, Stefano Massini e Piero Pelù. E accanto a loro un parterre di grandi artisti che hanno risposto con generosità e partecipazione all’appello, così come era già accaduto per il concertone in favore dell’Emilia Romagna, colpita poco tempo prima dalla stessa sciagura.

Davanti a un pubblico di millecinquecento persone si esibiranno Marco Masini, Paola Turci, Dolcenera, Francesco Gabbani, Irene Grandi, Paolo Jannacci con Daniele Moretto, Bandabardò, Antonio Aiazzi, Ginevra Di Marco & Francesco Magnelli, Danilo Rea, Peppe Voltarelli. Ma sono attesi altri ospiti a sorpresa, collegamenti e video di altri protagonisti che, pur non potendo essere presenti, hanno voluto comunque il loro contributo.

Il programma prevede tanta musica, probabilmente anche un brano cantato da tutti gli artisti che hanno aderito al "Toscana and friends. Ripartiamo".

Così come non mancheranno alcuni monologhi di Massini, scrittore e drammaturgo, il primo che ha lanciato l’idea raccogliendo subito l’adesione di tanti colleghi. Sarà a Massini a ricordare che oltre alla necessità di tenere un riflettore acceso sulle sofferenze che i toscani stanno ancora patendo per colpa dell’alluvione, serve la presa di coscienza sui cambiamenti climatici, in parte dovuta alle azioni dell’uomo. Realizzato con il contributo della Prg, proprietaria e gestore del Tuscany Hall, l’evento continuerà ad avere un conto corrente aperto per tutti coloro che vorranno continuare a dare un sostegno all’iniziativa. Un’apposita fondazione, nata per la gestione dei fondi raccolti, consegnerà nei prossimi giorni l’importo ricavato al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Gli incassi serviranno a ripristinare i luoghi della cultura devastati dall’alluvione.