Un aiuto per la Toscana: raccolta fondi con La Nazione. E iniziative delle istituzioni

In campo anche la Nazionale cantanti sabato 18 novembre a Empoli contro le stelle del calcio. Sottoscrizioni con la Regione, i Comuni, il Pd e il Centro Coordinamento viola club

Firenze, 15 novembre 2023 – Una catena di solidarietà per aiutare i territori alluvionati della Toscana. Il gruppo Monrif, attraverso le sue testate cartacee e online La Nazione, Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, il Giorno e Luce!, ha lanciato una raccolta fondi per dare un aiuto concreto alle popolazioni colpite dagli allagamenti. All’iniziativa aderiscono, fra gli altri, vip come Carlo Conti e Giorgio Panariello, l’ex calciatore della Fiorentina Borja Valero e Chiara Francini. La raccolta fondi viene effettuata insieme a Chianti Banca e si può donare tramite bonifico: Iban IT21 U086 7302 8010 0000 0913 630; intestazione "Un aiuto per la Toscana"; codice bic ICRAITRRIP0.

Anche la Nazionale Cantanti e il Movimento Shalom aiutano le popolazioni alluvionate. Lo stadio Castellani di Empoli ospiterà infatti, sabato 18 novembre (ore 20,45) l’evento "Metti in campo il cuore per la Toscana", con la Nazionale Italiana Cantanti e la formazione di stelle del calcio Shalom Campioni del cuore. Qn-La Nazione è media partner dell’appuntamento. Aderiscono anche il Comune di Empoli, Empoli Fc con la sua Onlus Empoli for charity e i Comuni del comprensorio Empolese Valdelsa e del Cuoio, col patrocinio della Regione. I biglietti (costo 6-10-15-20 euro) sono disponibili sul circuito vivaticket.com e nei punti vendita autorizzati. Info: 0571.400462, [email protected]. Anche la Onlus Olimpiadi del cuore, fondata da Paolo Brosio, si è unita al progetto e ha attivato una raccolta parallela (Iban IT 19 I 01030 01656000002272778).

Passando alle istituzioni, la Regione, che coordina gli interventi sui territori, ha lanciato una sua raccolta fondi. Per aderire: bonifico intestato a Regione Toscana Iban IT71B05034117 0100000 0003341 ( bonifici dall’estero: Iban IT71B05034117 0100000 0003341) , codice Swift BAPPIT22C34. Anci Toscana, ovvero l’associazione dei Comuni, ha dato il via a #Ripartiamoinsieme: Iban IT15 A050 1802 8000 0002 0000 188 – Banca Etica. Il Comune di Campi Bisenzio ha lanciato la campagna "Insieme X Campi" : Iban IT03 G030 6921 4101 0000 0300 009, causale "Insieme Per Campi". Il Comitato Città di Prato pro Emergenze, unisce realtà istituzionali, associative e imprenditoriali pratesi, ha attivato una raccolta: Iban  IT31A0306921531100000005806, con intestatario Comitato Città di Prato Pro Emergenze onlus e causale "alluvione Prato". Così come il Pd regionale: Iban IT44U0103002800000063373231, intestato ad Associazione Partito Democratico della Toscana, causale "Emergenza alluvione Toscana". In campo anche le tifoserie: la Curva Fiesole ha organizzato una raccolta fondi straordinaria, seguita da quella dell’associazione centro coordinamento viola club (Iban IT11Z0867302804000000913632, intestato ad Associazione Centro coordinamento viola club – Una viola solidale).

Il mondo del credito

Per venire incontro alle esigenze delle popolazioni dell’area toscana colpite dalle alluvioni dei giorni scorsi, che hanno causato danni ingenti al tessuto sociale e produttivo locale, Federcasse e la Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo (quest’ultima in accordo con le banche delle zone maggiormente danneggiate: Banca Alta Toscana, ChiantiBanca, Banco Fiorentino) hanno attivato una raccolta fondi nazionale. Su questa si potranno far confluire le risorse che verranno raccolte da soci, clienti, dipendenti del sistema delle Bcc, Casse Rurali e Casse Raiffeisen italiane. A questo scopo è stato aperto un apposito conto corrente. Questi i riferimenti: conto corrente numero 32017 presso Bcc Iccrea Banca, intestato a "Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo”; causale “Emergenza alluvione toscana 2023”; Iban IT27G0800003200000080032017. “La Federazione Toscana Bcc – si legge nella nota - anche attraverso il coinvolgimento di un proprio comitato consiliare, sulla base delle concrete necessità che saranno segnalate dalle banche associate, attuerà tutte le iniziative ritenuti utili e funzionali ai cittadini, alle imprese e alle istituzioni dei territori colpiti”. Anche la Diocesi di Pistoia ha lanciato una raccolta fondi attivando un conto corrente per le donazioni in denaro attraverso la Caritas di Pistoia. Gli Iban utilizzabili sono due: IT76A0503413800000000002795 (Banco Bpm) e IT62G0760113800001062220445 (Poste italiane), inserendo in entrami i casi come causale la dicitura “Sostegno alla popolazione alluvionata Diocesi Pistoia”.

La grande distribuzione

Prosegue l’impegno di Unicoop Firenze a sostegno delle popolazioni colpite dall’alluvione, con una campagna di solidarietà promossa in tutti i punti vendita. Si può donare direttamente alle casse (1, 5, 10 euro) oppure cedere per la causa i punti della carta socio (100, 500, 1000): Unicoop Firenze raddoppierà ogni donazione. Poi, tutti i fondi raccolti (e il relativo raddoppio), verranno utilizzati dalla Protezione Civile Regionale per aiutare la popolazione colpita nella fase di ricostruzione. A sabato, i donatori erano già più di ottomila. “Vogliamo esprimere il nostro cordoglio alle famiglie delle vittime provocate dall’alluvione – ha dichiarato Daniela Mori, presidente Consiglio di sorveglianza Unicoop Firenze – e la nostra vicinanza alle popolazioni. Ci siamo mossi fin da subito per fornire beni di prima necessità alle famiglie e alle persone impegnate nell’emergenza”. Fin dalle prime ore dell’emergenza, Unicoop Firenze, d’accordo con la Protezione civile e i sindaci dei Comuni colpiti, si è attivata inviando 50mila euro di beni di prima necessità, che sono stati consegnati alle famiglie e ai volontari impegnati nelle operazioni di soccorso. Tra le altre iniziative promosse, anche una navetta da Campi Bisenzio (Firenze) al Coop.fi delle Piagge per permettere alle persone alluvionate di fare la spesa (il punto vendita posto nel centro di Campi Bisenzio è stato a sua volta invaso dall’acqua) e il servizio gratuito di consegna della spesa a domicilio nelle zone interessate dagli allagamenti e dai danni.

Le categorie

Confartigianato Imprese Toscana: Iban IT12 M030 6909 6061 0000 0199 742 causale “Emergenza alluvione”. Cna Toscana: Iban IT06 L 03332 02800 000002213233 causale “Cna Emergenza Toscana”. Confindustria: www.confindustriafirenze.it/emergenza-alluvione-rete-di-solidarieta-tra-imprese/

I sindacati

Aiuti anche dai sindacati. Si può contribuire sul sito, sulla pagina Facebook di UilTucs Toscana o su https:// gofund .me/acf8b464. Oppure Ust Cisl Firenze Prato, (Iban IT30 B030 6921 5311 0000 0004 538 causale “Aiuto economico alluvionati”). Cgil Firenze: Iban IT74 F0306967684510786219112.

Il volontariato

Al via tante raccolte fondi da parte delle associazioni di volontariato: Anpas Toscana (Iban IT28 J030 69029 0110 0000010106 causale "Un aiuto per la Toscana”). Fratellanza Popolare di San Donnino (Iban IT09T086 7321400000000401409  causale “Alluvione Campi Bisenzio”).