Tumore al seno, Sant’Andrea raccoglie 6600 euro

Successo per la cena di solidarietà al Quartiere di Porta Sant’Andrea nata dall’iniziativa del gruppo Donne Divus

Arezzo, 23 ottobre 2023 – Seimilaseicento euro per aiutare a combattere il tumore al seno. È questa la cifra che il Quartiere di Porta Sant’Andrea ha raggiunto durante la cena dello scorso 21 ottobre, nata da una iniziativa del gruppo Donne Divus a favore del centro di senologia dell’Ospedale San Donato. Il ricavato, che ha visto l’importante donazione di euro ottocento da parte del Rotary Club Arezzo Est, servirà a sostenere il reparto, e di conseguenza la diagnosi e il trattamento del tumore mammario, tramite l’acquisto di strumenti specifici.

A questo appello hanno risposto circa duecento commensali che hanno potuto cenare nella suggestiva sala d’Armi “Enzo Piccoletti” in Palazzo San Giusto. Tra gli interventi della serata, che ha visto la presenza di numerosi sponsor, associazioni ed esponenti della sanità aretina, quelli del rettore Maurizio Carboni e del presidente della Senologia di Arezzo dott. Giovanni Angiolucci, che ha espresso parole di gratitudine per l’iniziativa del Quartiere bianco verde.

“Porta Sant’Andrea ha dimostrato grande sensibilità per la causa del tumore al seno – ha detto il dott. Angiolucci – i fondi che arriveranno al nostro reparto grazie a questa bella iniziativa hanno un valore particolare e toccano il cuore di noi operatori sanitari. Abbiamo pensato di destinare il ricavato della cena all’acquisto di borse per le donne operande e operate e la realizzazione di un opuscolo per l’autodiagnosi”.

“Dopo la cena del Calcit e la serata per gli alluvionati di Faenza abbiamo chiuso l’anno con un altro appuntamento di solidarietà - commenta il rettore di Porta Sant’Andrea Maurizio Carboni – il mio ringraziamento personale va a tutti i volontari e al gruppo donne che ha voluto fortemente questa iniziativa nel mese rosa della prevenzione”.

Durante la cena sono stati raccolti fondi anche grazie ad una speciale lotteria con tanti premi in palio.