Temporale autorigenerante: che cosa è e come si forma

E' quello che ha colpito le zone centrali della Toscana, dall’Empolese Valdelsa al Pratese

Ecco la situazione sopra la Toscana centrale

Ecco la situazione sopra la Toscana centrale

Firenze, 2 novembre 2023 – In mezz’ora, in alcune zone della Toscana, è caduta la pioggia che generalmente cade in tre settimane di novembre. Tutta colpa di più linee temporalesche stazionarie e autorigeneranti in lento spostamento verso sud-est.

Per temporale si intende un fenomeno che si auto-alimenta a causa del contrasto tra due masse d'aria con caratteristiche termiche e igrometriche differenti: una caldo-umida presente alle basse quote e un'altra più fredda e secca alle quote superiori della troposfera.

In molti casi si tratta di un vero e proprio “risucchio” dell’aria, che può raggiungere a velocità notevoli e superare addirittura i 50-70 Km/h. Questo favorisce il raffreddamento dell’aria umida in ascesa e la successiva condensazione di grandi quantità di vapore acqueo, che va quindi ad accrescere ulteriormente le dimensioni della cella temporalesca. Si tratta di un fenomeno particolarmente pericoloso perché può persistere sulle stesse zone per molte ore, scaricando al suolo enormi quantità di pioggia.