22 febbraio, lo “S-connessi day”: la giornata per riconnettersi alla vita reale

La dipendenza dalla rete porta alla ‘Nomofobia’, la paura di non essere rintracciabili. Ecco come riappropriarsi del proprio tempo libero mettendo da parte smartphone, tablet e pc

Cellulari (foto Ansa)

Cellulari (foto Ansa)

Firenze, 22 febbraio 2024 – Nell’epoca degli smartphone e dei social, il cellulare è sempre a portata di mano. Per rallentare dalla frenesia quotidiana, incoraggiare a parlarsi non attraverso le chat ma a voce, invogliare a incontrarsi di persona e non virtualmente, e recuperare così tutti i rapporti umani, è stata ideata la giornata di oggi ‘S-connessi day’. Che invita ciascuno a spegnere smartphone, tablet e pc, disconnettendosi dalla rete, che sia per una giornata o almeno per un’ora, per mettere un argine alla dipendenza dalla rete e alla sempre più diffusa ‘Nomofobia’ (No Mobile Phone Fobia), ossia dalla paura di essere offline e dunque non rintracciabili. Mentre infatti passiamo le ore sepolti nei nostri dispositivi, ci perdiamo sempre di più momenti importanti della nostra vita. La parola d’ordine della giornata è dunque: disconnettersi dal mondo digitale per riconnettersi alla vita reale. Come? Ad esempio attraverso libri, sport, attività all’aria aperta o in casa: tutto ciò che permette di scollegarsi e riappropriarsi del proprio tempo libero, viene richiamato all’attenzione. Staccare letteralmente la spina e ridurre quella che oggi sembra essere una vera e propria dipendenza dal web e soprattutto dai social, è anche il messaggio che vuole lanciare Dal Negro, simbolo del Made in Italy nel mondo, leader nella produzione di carte da gioco e nei giochi di società. Che invita tutti, giovani e adulti, a prendersi una giornata per tornare alle forme di intrattenimento della tradizione attraverso i giochi di una volta, ma per sempre intramontabili. Carte regionali per briscola, scopa e tressette; carte a seme francese, con cui giocare a ramino, burraco, machiavelli e canasta; ma anche i giochi di società da sempre più amati, come Fai quattro, Domino e Gioco dell’oca. Senza dimenticare i più classici giochi di abilità, come la Torre, gioco che aiuta a sviluppare attenzione e concentrazione; o Shangai, il gioco orientale che richiede pazienza e delicatezza nei movimenti, perfetto per mettere alla prova l’astuzia di piccoli e adulti. “Prendersi il tempo necessario - commenta Elisa Stevanato, marketing & communication specialist di Dal Negro - disconnettersi dalla rete e dedicarsi alle attività ludiche da fare in compagnia. Questa è una filosofia che Dal Negro sposa in pieno. Ecco perché sosteniamo fortemente l’iniziativa di Sconnessi Day e il messaggio che intende veicolare. Un’intera giornata senza controllare in maniera compulsiva email, notifiche e ultimi aggiornamenti, dando invece valore a quelli che sono i ritmi genuini di un tempo, al piacere dello stare insieme e del condividere il divertimento”. Nasce oggi Arthur Schopenhauer nato il 22 febbraio del 1788 a Danzica, in Polonia. Tra i maggiori pensatori del XIX secolo, con la sua opera più famosa ‘Il mondo come volontà e rappresentazione’ ha offerto una risposta alla domanda su cosa sia il mondo e cosa sia la realtà. Secondo il suo pensiero filosofico, come due facce di una stessa medaglia, il mondo per una parte è rappresentazione e per l’altra volontà. Ha scritto: “Con l'eliminazione del diritto del più forte si è introdotto il diritto del più furbo”.