Psicologi: “Anche il post vacanze natalizie causa stress. Ripartire per gradi, dedicando spazio a noi stessi”

Maria Antonietta Gulino, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana: “Concediamoci momenti di pausa, attraverso l'attività fisica, la lettura di un libro, l'ascolto della musica che ci piace, un film che non siamo riusciti a vedere, presi dal vortice dei festeggiamenti”

C'è anche lo stress post festività

C'è anche lo stress post festività

Firenze, 5 gennaio 2024 – Anche il rientro dalle feste può originare stress. 

“La fase che segue alle feste natalizie può essere fonte di stress reale per chi fatica a ripristinare i ritmi di vita quotidiana. In questi casi il consiglio è quello di una ripartenza a tappe, per tornare a quella routine che contribuisce al nostro benessere”. A dirlo è Maria Antonietta Gulino, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana. “Le feste - precisa - rappresentano un’occasione importante per tirare il fiato rispetto ai serrati ritmi giornalieri. Chiudono le scuole, si mettono in pausa molte attività lavorative, il tempo a disposizione si dilata. Ma non per tutti questa può dirsi un’occasione di vero relax”. I fattori che possono innescare lo stress? Sono riconducibili ad una sovraesposizione di relazioni familiari, ma anche di legami di amicizia e di appuntamenti a tavola.

“Una dinamica - prosegue Gulino - che può generare pesantezza e stress, interferendo quindi con il tono dell’umore, già minato dal carico di notizie negative e difficoltà quotidianamente fronteggiate prima del Natale”. Come riprendersi dalle feste natalizie, che siano andate bene o meno? “Recuperiamo gradualmente i ritmi - il consiglio - regolando la nostra alimentazione e le ore di sonno. Ripristiniamo per obiettivi brevi e raggiungibili e a step successivi il nostro rientro a scuola, oppure a lavoro. Niente corse, niente progetti ambiziosi. Così, ritroveremo una routine che è salutare ed efficace per il nostro benessere. Concediamoci momenti di pausa, attraverso l'attività fisica, l'incontro con amici, la lettura di un libro, l'ascolto della musica che ci piace, un film che non siamo riusciti a vedere, presi dal vortice dei festeggiamenti. E scegliamo di dedicare ogni giorno del tempo a ciò che fa star bene noi stessi, non solo gli altri. La cura di sé e l'ascolto delle proprie passioni è un grande toccasana per rimettersi gradualmente in salute”.