Firenze, 7 gennaio 2020 - Linee telefoniche ko, strade interrotte e tante difficoltà per le aziende agricole. La conta dei danni del maltempo in Toscana è pesante. L'eccezionale ondata di nevicate che ha interessato l'Appennino lascia strascichi, mentre il meteo prevede altre nevicate. La situazione più grave all'Abetone e in alta Garfagnana, ma anche la provincia di Massa Carrara e quella di Grosseto con il Monte Amiata hanno avuto non pochi problemi. 

PREVISIONI METEO TOSCANA: ALTRA NEVE A BASSA QUOTA - LEGGI

Oltre tremila senza corrente in provincia di Lucca

Sono oltre tremila le utenze ancora senza energia elettrica in provincia di Lucca. QUI L'ARTICOLO 

Torna l'elettricità all'Abetone

Nel territorio di Abetone Cutigliano la corrente è tornata quasi dappertutto,  restano però i problemi per la viabilità. QUI L'ARTICOLO

Coldiretti e l'elenco dei danni

Strade bloccate, stalle assediate dalla neve, problemi a raggiungere le aziende agricole, linee telefoniche e internet tagliate dalla bufera, migliaia di mucche, pecore e capre a rischio fra Toscana e Liguria. E' quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sull'ultima ondata di maltempo con temperature polari e nevicate eccezionali che sta colpendo il nord e il centro Italia.

I danni in provincia di Pistoia

"Nel Pistoiese - spiega la Coldiretti - le difficoltà maggiori si registrano nelle zone di alta collina e montagna in particolare fra i comuni di San Marcello Piteglio, Abetone Cutigliano e Sambuca Pistoiese dove gli allevamenti vivono con l'incubo di un nuovo assedio della neve e del ghiaccio previsto nelle prossime ore".

Le province di Lucca e Massa Carrara

"In provincia di Lucca e in quella di Massa Carrara, dove ci sono allevamenti bovini da carne e da latte, produzioni di formaggi, ortaggi, farro e prodotti del bosco, oltre ai problemi di viabilità -prosegue la Coldiretti- si aggiungono quelli per le comunicazioni con linee telefoniche e internet tagliate dalla bufera. Difficoltà a raggiungere le aziende agricole nell'entroterra di Genova e un metro di mezzo di coltre nevosa anche nel Savonese".

"Governo dichiari stato emergenza"

"Ho presentato al Governo un'interrogazione urgente affinché l'Esecutivo proceda al riconoscimento dello stato di emergenza per i comuni della Garfagnana, della Media Valle del Serchio e dell'Alto Appennino Pistoiese pesantemente colpiti dagli eventi atmosferici delle scorse settimane - lo dice Chiara Braga, deputata Pd e responsabile nazionale Ambiente del partito-. Provvedendo al contempo allo stanziamento di risorse, anche nell'ambito delle risorse provenienti dal fondo di coesione per il ciclo 2021-2027, finalizzate alla prevenzione e alla messa in sicurezza del territorio della provincia di Lucca rispetto all'impatto di eventi meteorologici estremi, alla manutenzione ordinaria della viabilita' locale, dei boschi e dei versanti, nonche' alla ridefinizione di servizi adeguati alle esigenze delle comunita' locali, da erogare con continuita' pluriennale e con procedure rapide di trasferimento ai Comuni ricadenti nella Strategia Nazionale delle Aree Interne".