Inaugurato il collegamento dall’aeroporto di Perugia con l’Isola di Lampedusa

C.Fiorentino, un gemellaggio all’insegna dello scambio culturale, sportivo e turistico.

agnelli

agnelli

ARezzo, 20 marzo 2024 – Unire e socializzare. È questo il liet movie della tre giorni dedicata al gemellaggio tra la città di Castiglion Fiorentino e l’isola di Lampedusa che ha accolto la delegazione, complice condizioni climatiche favorevoli, con un’inaspettata quanto emozionante “danza-saluto” dei delfini incontrati nei pressi dell’Isola dei Conigli. Un gemellaggio declinato, quindi, in tante sfaccettature dall’economico-turistico all’enogastronomico, dal culturale allo sportivo. Il presupposto principale per un'iniziativa di scambio tra due città è, infatti, la concretezza sviluppando relazioni e iniziative in campo economico o culturale.

“Le giornate appena trascorse si sono rivelate molto interessanti ed emozionanti sia per la partecipazione attiva dei numerosi operatori locali del settore turistico e delle associazioni operanti sul territorio delle Isole Pelagie sia per la partecipazione della locale squadra di calcio. Tutto ciò è stato possibile grazie al ‘Patto di Amicizia’ stipulato tra il Comune di Castiglion Fiorentino ed il Comune di Lampedusa e Linosa che ha portato, da allora, all'avvio di una serie di scambi culturali, sportivi, culinari. Si auspica che questo percorso possa consolidarsi ed essere promotore di numerose ed ulteriori bellissime iniziative” dichiara il sindaco di Lampedusa, Filippo Mannino.

E il primo atto di questo rapporto si è concretizzato con l’inaugurazione della tratta Perugia-Lampedusa della compagnia HelloFly, presente con il suo comandante, Teodosio Longo, Ceo, appunto, della compagnia aerea, che afferma “è stata un’esperienza unica e stupenda, ringrazio il sindaco Filippo Mannino che ha creduto in questo educational turistico e il sindaco Mario Agnelli, uomo del fare, per la sua concretezza nel realizzare questa iniziativa che sta già portando i suoi frutti. Dal 28 giugno e fino al 4 ottobre, ogni venerdì, l’isola di Lampedusa sarà più vicina”.

Il patto di amicizia tra le due comunità è nato all’indomani del conferimento del Premio San Michele d’Oro al sindaco Filippo Mannino che si è poi concretizzato con la sottoscrizione del “Patto di Amicizia”, appunto, attraverso il quale “i due enti” – così si legge nel documento – “si impegnano a definire iniziative in campo culturale e sociale che prevedono il coinvolgimento delle scuole ma anche di carattere sportivo oltre che operazioni di carattere turistico”.

“Questi tre giorni a Lampedusa sono stati innanzitutto una bellissima esperienza personale, che mi ha permesso di conoscere quest’isola straordinaria e la sua gente, di una accoglienza e cordialità unica. Inoltre ho preso contatti con la scuola dell’isola ponendo la basi per un gemellaggio con l’istituto ‘Giovanni da Castiglione’. L’idea è quella di portare alcuni classi del liceo qui a Lampedusa nel mese di ottobre per vedere l’isola e affrontare i temi dell’accoglienza e delle migrazioni” sostiene il preside dell’Istituto d’Istruzione Secondaria “Giovanni da Castiglione”, Sauro Tavarnesi

Oltre al preside Tavarnesi erano presenti, tra gli altri, una delegazione di operatori turistici, provenienti anche dalla vicina Umbria, e una rappresentativa della US Castiglionese che ieri sera è scesa in campo contro l’Academy Lampedusa, la quadra, formata da giovani calciatori che non percepiscono nessun compenso, inserita in un girone che non partecipano le squadre della provincia di Agrigento e che, in trasferta, deve giocare la mattina entro le ore 10.30 visto che l’ultimo volo per tornare a casa c’è alle ore 14.30 .

L’amichevole, come si dice in queste occasioni, di lusso, che ha visto tra le file della Castiglionese anche il sindaco Mario Agnelli e un “turista di passaggio” come Alessandro Calori, è terminata ai calci di rigore, tra momenti di festa e spensieratezza rafforzando così il gemellaggio tra le due realtà. Lo sport, quindi, come segno tangibile di socializzazione.

Ieri sera, poi, si è tenuto il gran finale con la degustazione della bistecca chianina e il pescato del giorno, tutto rigorosamente cotto alla brace, conclusosi con un suggestivo spettacolo pirotecnico sul mare.

“In questi 3 giorni abbiamo trasformato idee e progetti in atti concreti. Dopo il ‘Premio San Michele d’Oro’ e soprattutto dopo la sottoscrizione del ‘Patto di Amicizia’, vogliamo favorire reciproci scambi turistici e culturali. Questo di oggi è un primo passo verso la realizzazione di altre iniziative che potranno proseguire nel tempo tra l’ultimo lembo dell’Europa e il nostro borgo toscano” conclude il sindaco Mario Agnelli.