Monica Pieraccini
Cronaca

Disagi negli aeroporti toscani, il 4 giugno è sciopero di 24 ore: i voli garantiti

Lo ha proclamato Usb a livello nazionale. Interessati gli scali di Firenze e Pisa. Saranno garantiti - spiega il sindacato - i voli che decollano tra le 7 e le 10 e tra le 18 e le 21

Domenica 4 giugno, disagi per chi viaggia in aereo
Domenica 4 giugno, disagi per chi viaggia in aereo

Firenze, 3 giugno 2023 – Disagi per chi vola a causa dello sciopero nazionale del trasporto aereo di 24 ore indetto da Usb per domenica 4 giugno. Saranno infatti coinvolti gli scali toscani di Firenze e Pisa. Come comunica la società che li gestisce, Toscana Aeroporti, si potranno verificare “modifiche alla normale attività operativa”.

I voli garantiti

Nella giornata del 4 giugno saranno garantiti i voli con orario di decollo previsto nella fascia 7.00 -10.00 e 18.00-21.00. Saranno assicurati tutti i voli di Stato, umanitari e di emergenza, nonché il trasporto di medicinali, merci deperibili, animali vivi e generi qualificati come di prima necessità per il rifornimento delle popolazioni e la continuità delle attività produttive. Per ulteriori informazioni ed aggiornamenti i passeggeri possono rivolgersi direttamente alle compagnie aeree o consultare il sito internet di Toscana Aeroporti, scegliendo poi la pagina dello scalo (Firenze o Pisa) di partenza o di arrivo, consultando la sezione “voli in tempo reale”.

Le ragioni dello sciopero

L'Unione sindacale di base ha proclamato lo sciopero per chiedere gli incrementi salariali di 300 euro sui tabellari, 10 euro di salario minimo, riduzione dell'orario a 32 ore settimanali a parità di salario a partire dal rinnovo del contratto degli handler. La sigla protesta anche contro i “turni massacranti” sostenuti dai lavoratori, mentre altri vengono lasciati a casa in Naspi, cigs o solidarietà, e chiede dunque un piano di emergenza di assunzioni, che parta dai “bacini di persone licenziate – spesso sopra i 40 anni di età -, per sanare la piaga del precariato e per il riadeguamento dell’orario dei part time”.