Bruxelles, 2 luglio 2021 - In una nota, l'europarlamentare della Lega, Susanna Ceccardi, interviene sul caso Niccolò Ciatti. “Il Parlamento Europeo _ scrive Ceccardi _ purtroppo non concede la possibilità di discutere della vicenda relativa all’omicidio di Niccolò Ciatti in aula. Dopo la scarcerazione da parte delle autorità spagnole di Rassoul Bissoultanov, principale indagato per la morte del giovane Ciatti, avevo chiesto al Presidente Sassoli che venisse inserito all’ordine del giorno della prossima plenaria un punto all’ordine del giorno per chiedere verità e giustizia per Niccolò, onorando la sua memoria".

Ceccardi continua: "La scarcerazione apre uno scenario preoccupante, poiché in attesa del processo il ceceno avrà la possibilità di far perdere le proprie tracce ed evitare di fare i conti con la giustizia. Purtroppo, ho appreso che l’europarlamento ha detto no alla richiesta della Lega, negando la possibilità di intervenire in Aula sulla vicenda. Esprimo rammarico per questa decisione, è triste vedere il Parlamento Europeo interessarsi delle violazioni dei diritti in tutto il mondo, dimenticandosi di quelle che avvengono in Europa. Esprimo solidarietà alla famiglia di Niccolò, auspicando che possa finalmente ottenere giustizia”.