Alluvione in Toscana: la solidarietà del Comitato europeo delle Regioni

Oggi l'incontro fra il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo e a Vasco Cordeiro, presidente del CdR. Allo studio la possibilità di destinare anche i fondi di coesione alla prevenzione del dissesto

Antonio Mazzeo e Vasco Cordeiro
Antonio Mazzeo e Vasco Cordeiro

Bruxelles, 29 novembre 2023 - La bandiera col Pegaso alato, simbolo della Regione Toscana, consegnata a Vasco Cordeiro, presidente del Comitato europeo delle Regioni. E, in parallelo, la richiesta di prevedere, fra gli stanziamenti del fondo di coesione, stanziamenti mirati per prevenire il dissesto idrogeologico e le alluvioni. Sono stati i due momenti centrali dell’incontro fra lo stesso Cordeiro e il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, oggi a Bruxelles per presentare un emendamento al report annuale 2022 delle politiche della concorrenza dell’Unione Europea, poi passato all’unanimità sempre nel pomeriggio.

«Sarebbe importante - ha detto Mazzeo - inserire anche i progetti e le iniziative per contrastare e prevenire il dissesto idrogeologico fra quelle finanziabili con il fondo di coesione. Si tratta di un tema sempre più urgente, viste le conseguenze dei cambiamenti climatici e il ripetersi sempre più frequente di questi eventi». Lo stesso Cordeiro ha espresso solidarietà alla Toscana «duramente colpita, come altre regioni europee, da ondate di maltempo che hanno causato vittime e danni. Quella dei fondi è un’istanza che ci arriva anche da altri territori - ha proseguito - e sulla quale possiamo lavorare insieme».

«Ringrazio il presidente Cordeiro e i colleghi – ha detto ancora Mazzeo al termine della giornata - per aver la vicinanza mostrata alla tragedia che ha colpito la mia regione. Abbiamo già attivato il Fondo di Solidarietà europeo per fare fronte alle prime emergenze, ma occorre guardare al futuro. Oltre la ricostruzione, che è fondamentale, servono altri strumenti finanziari per azioni concrete di misure di mitigazione e prevenzione dei fenomeni metereologici estremi, come ad esempio l’istituzione di un Fondo dedicato per l’adattamento ai cambiamenti climatici. Chiederò che Commissione europea nel prossimo bilancio pluriennale possa rafforzare i suoi meccanismi di solidarietà e coesione per consentire alle sue regioni e città di aumentare gli investimenti per l'adattamento climatico, la resilienza e la prevenzione per impedire che i territori e i gruppi sociali più vulnerabili siano i più colpiti».

Cordeiro è stato anche invitato in Toscana dal presidente Mazzeo per partecipare alla prossima festa dell’Europa, in programma a maggio.