Musica, Arte e Memoria tra Italia, Germania e Finlandia

In Toscana, dal 27 al 29 giugno, le nuove tappe del significativo progetto “M.A.M.” per non dimenticare

albiani

albiani

Arezzo, 25 giugno 2024 – Prosegue il progetto culturale internazionale pensato dall'Associazione Culturale DIMA di Arezzo e da Förderverein Musik und Kunst am Zauberberg e.V., in Germania, per l'ottantesimo anniversario della strage nazifascista del 29 giugno 1944 che portò alla tragica perdita di 244 vite umane nelle località di Civitella in Val di Chiana, San Pancrazio e Cornia, in provincia di Arezzo. Al centro di questa iniziativa, il Comune di Civitella e Bucine, in collaborazione con il Centro Interculturale "Don G. Torelli" gestito dall'Associazione culturale DIMA e uno dei luoghi della strage, e la Sala della Memoria di Civitella in Val di Chiana, enti che preservano la Memoria di quel triste evento.

Nato da un’idea del prof. Giorgio Albiani, delegato all’internazionalizzazione del Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, e del prof. Georgi Mundrov, il progetto di internazionalizzazione “M.A.M. Musica, Arte e Memoria tra Italia, Germania e Finlandia” va avanti nel suo viaggio con gli appuntamenti previsti nei prossimi giorni, consolidando la collaborazione tra quanti hanno finora accolto nel suo svolgersi questa iniziativa, come la Fondazione finlandese “Rogatchi” e l’ISIA-Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze, registrando l’attiva partecipazione di Felix Klein, Commissario Federale del governo tedesco per la vita ebraica in Germania e la lotta contro l’antisemitismo, nell’occasione presente anche come violinista componente del quartetto d’archi tedesco "Diplomatisches Streichquartett”. Il Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze si è unito con vigore a questa nobile causa, conferendo al progetto carica di forza e prestigio, e un contributo altrettanto significativo è venuto dalla partecipazione della Hochschule für Musik Saar di Saarbrücken (DE) e della Freunde und Förderer der HfM Saar e.V., che hanno prontamente abbracciato l'idea. Il sostegno prezioso e significativo dell'Ambasciata tedesca a Roma ha poi dato ulteriore senso e impulso. Lo scorso mese di maggio 2024 ha avuto anche l’adesione e il Patrocinio da parte della Regione Toscana.

Al linguaggio della musica e dell’arte è affidato il messaggio di pace e fratellanza universale che sta alla sostanza di questo programma, attraverso residenze artistiche nel luogo della strage, concerti, seminari, incontri, laboratori, mostre d’arte e la costituzione della “M.A.M. Orchestra”, orchestra giovanile italo-tedesca costituita da 30 elementi, simbolo di condivisione e collaborazione, protagonista di un innovativo percorso europeo di internazionalizzazione del Conservatorio di Firenze e dell’Associazione DIMA, che dà voce e risalto alla Memoria di quel doloroso capitolo di storia, promuovendo nel contempo valori di unità e solidarietà.

Gli eventi:

27 giugno ore 18:30 - Sala Buonumore del Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze. Concerto di commemorazione dell'80° anniversario della strage nazi-fascista del 29 giugno 1944 a San Pancrazio, Cornia e Civitella Val di Chiana. Prima esecuzione assoluta delle opere “Le ombre lunghe della Memoria” The garden of the roses di Stanislav Rosenberg eseguite dai musicisti italiani e tedeschi della “M.A.M. Orchestra”, direttore Sebastiano De Salvo. Musiche di G.Wötzer eseguite da Frank Wörner, Orsolya Nagy e Angelo Muccino. Musiche di N. Kapustin e L. M. Rewuzkyj eseguite da Georgi Mundrov.  

28 giugno ore 21:15 - Piazza Don Alcide Lazzeri, Civitella in Val di Chiana. Concerto di commemorazione dell'80° anniversario della strage nazi-fascista del 29 giugno 1944 a Civitella in Val di Chiana, San Pancrazio, Cornia. Proiezione della collezione “Shining Souls” di Inna Rogatchi a cura di The Rogatchi Foundation. Musiche di M. Castelnuovo-Tedesco eseguite da Diplomatisches Streichquartett e Giorgio Albiani, chitarra. Musiche di G.Wötzer eseguite da Frank Wörner, Orsolya Nagy e Angelo Muccino. Musiche di N. Kapustin e L. M. Rewuzkyj eseguite da Georgi Mundrov. Prima esecuzione assoluta delle opere “Le ombre lunghe della Memoria” di Germano Mazzocchetti ed estratti da “The garden of the roses” di Stanislav Rosenberg eseguite dai musicisti italiani e tedeschi della “M.A.M. Orchestra”, direttore Sebastiano De Salvo.  

29 giugno ore 21:15 - Chiesa di Sant’Egidio in San Pancrazio, Bucine. Concerto di commemorazione dell'80° anniversario della strage nazi-fascista del 29 giugno 1944 a San Pancrazio, Civitella in Val di Chiana, Cornia. Prima mondiale dell’opera The garden of the roses di Stanislav Rosenberg eseguita dai musicisti italiani e tedeschi della “M.A.M. Orchestra”, direttore Sebastiano De Salvo. Proiezione della collezione Shining Souls di Inna Rogatchi a cura di The Rogatchi Foundation.