LaChapelle, il premio. Fan in delirio per Tedua

Il fotografo statunitense ha scelto il noto rapper italiano per i suoi scatti. Selfie e autografi per i tanti giovani venuti ad applaudire i due artisti

LaChapelle, il premio. Fan in delirio per Tedua

LaChapelle, il premio. Fan in delirio per Tedua

Applausi, flash, selfie e autografi. La consegna del premio “Lorenzo il Magnifico” della Florence Biennale al fotografo David LaChapelle, ieri alla Fortezza da Basso, è stata presa d’assalto da un esercito di fan non solo del celebre artista statunitense, ma anche dell’italianissimo rapper Tedua, che Lachapelle ha scelto come collaboratore per posare nelle sue foto.

E così ieri folle di giovani fan erano lì tutte per lui. "Ho cominciato a lavorare con Lachapelle con la Divina Commedia – ha raccontato Tedua – ed è stato lui a fare la copertina del mio album. Poi ho preso parte anche al progetto di David per la sua Via Crucis presentata qui alla Florence Biennale dell’arte contemponanea e design. E sono felice del suo successo".

Tedua era seduto tra la prime file della platea. Il fotografo ha ritirato il prestigioso premio alla carriera tra gli applausi e le ovazioni del pubblico, ma al termine della premiazione anche il rapper genovese Tedua è salito sul palco per una foto di rito, e la folla è andata in visibilio.

Già durante il discorso di LaChapelle una ragazzina si era avvicinata in lacrime al cantante con un foglio e una penna definendolo il suo idolo. E infatti gran parte del pubblico presente era li proprio per il rapper, per vederlo dal vivo e magari scattare una foto insieme a lui.

Del resto Tedua, reduce proprio dal suo ultimo album “La divina commedia” che sta dominando le classifiche, è a tutti gli effetti uno dei volti più iconici del momento nel panorama musicale italiano. Ed è bastato far finire la premiazione affinchè un’orda di ragazzine, armate di smartphone e taccuino, si alzasse dalle sedie e mettesse il mirino sul rapper, che non si è tirato in dietro per qualche battuta e un abbraccio con i fan.

Domani la Biennale, che prosegue fino mal 22 ottobre, presenterà un’altra star. Alle 17 si svolgerà la cerimonia del conferimento all’architetto spagnolo Santiago Calatrava del Premio “Leonardo da Vinci” alla carriera per il Design, con la seguente motivazione: "Il Premio è il tributo di Florence Biennale a uno degli architetti più influenti del nostro tempo e il riconoscimento della sua audace sperimentazione, del suo straordinario talento e della ingegnosa capacità di combinare architettura e arte". Cerimonia aperta al pubblico.

Gabriele Manfrin

Olga Mugnaini