"Voglio un paese moderno". Bennati lancia il piano Monte. Autovelox e parcheggi: la mappa

Il sindaco parla dei progetti in parte già realizzati durante il suo primo anno di mandato. Indica quello che con l’amministrazione ha in programma per rendere il centro più sicuro.

"Voglio un paese moderno". Bennati lancia il piano Monte. Autovelox e parcheggi: la mappa

"Voglio un paese moderno". Bennati lancia il piano Monte. Autovelox e parcheggi: la mappa

"Quello che abbiamo portato è una nuova idea di Monte San Savino: più moderna e attrattiva. Abbiamo rivoluzionato i parcheggi con 120 nuove aree di sosta intorno al centro storico e reso il nostro paese più sicuro. E’ stato possibile anche grazie alle colonnine per il controllo della velocità che stiamo valutando di raddoppiare in tutto il territorio comunale". A tracciare un bilancio del primo anno solare "pieno" alla guida del paese è il sindaco della città del Sansovino, Gianni Bennati, che con la risolutezza ed energia che lo caratterizza guarda a quanto è stato fatto e quanto c’è da fare dall’insediamento a Palazzo del Monte.

Sindaco, un anno e mezzo alla guida della città: qual è il progetto di cui andate più fieri?

"Più che un progetto è l’idea che abbiamo portato: quella di rendere il Monte diverso, al passo con i tempi moderni, vicina ai giovani e ai turisti. E’ una scommessa per la nostra città. Per farlo abbiamo riorganizzato la macchina comunale che necessitava di un giusto adeguamento: così abbiamo ridotto i dirigenti ma abbiamo anche aumentato le assunzioni, sia nell’ufficio tecnico che nella polizia municipale. Il nuovo anno è alle porte, finiti i bilanci si guarda avanti. Abbiamo in agenda vari interventi nel centro storico che è la nostra ricchezza: un progetto partirà a breve e sarà proprio la riapertira "Porta Cieca" che metterà in collegamento l’esterno del paese con i giardini pensili. Poi vogliamo anche recuperare i percorsi pedonali all’interno delle mura cittadina che sono anche ostruiti da due immobili di cui abbiamo fatto ordinanza di demolizione. Per dirne un’altra recupereremo il Cisternino sotto le logge del comune".

L’opposizione dice che Porta Cieca non è mai esistita

"L’ho già detto in consiglio comunale: se non piace loro ce ne faremo una ragione. Noi rispondiamo con i fatti. E poi, piuttosto che discutere se sia esistita o meno, bisognerebbe discutere della sua utilità".

Capitolo parcheggi...

"Era una promessa della campagna elettorale. Grazie alle nuove 120 aree di sosta intorno al centro storico, tra l’ex ospedale, via Don Zefferi, via Santa Maria della Pace e il nuovo parcheggio Armando Diaz, abbiamo anche istituito la Ztl dentro il nostro centro storico, che non aveva mai avuto. Poi al Fossatello i lavori sono in corso: nascerà insieme all’area polivalente un parcheggio per i camper".

Tanti investimenti anche sul fronte della sicurezza per il controllo della velocità

"Sì, e visti i risultati che stanno dando, le colonnine saranno raddoppiate in altri punti strategici. A proposito di sicurezza stradale, nelle prossime settimane rimodularemo anche l’impianto del semaforo di Alberoro, visto che quello di adesso ha tempi di sosta troppo lunghi con pesanti ripercussioni sul traffico".