Valdarno. L’Alleanza Verdi Sinistra chiede il giusto riconoscimento politico

“Siamo stati importanti per le vittorie del centro sinistra a San Giovanni e Terranuova”.

Esponenti dell'Alleanza Verdi Sinistra

Esponenti dell'Alleanza Verdi Sinistra

Arezzo, 14 giugno 2024 – L'Alleanza Verdi Sinistra ha commentato il voto delle elezioni europee e amministrative in Valdarno, sottolineando l'ottimo risultato raggiunto. "Un risultato - è stato ricordato - iniziato due anni fa con la costituzione dell'alleanza per le politiche e continuato rafforzando la coalizione stessa. Possiamo affermare, in primis, che gli elettori hanno premiato la continuità di questa alleanza e le istanze che portiamo avanti come sanità, scuola, ambiente e pace. Nel Valdarno aretino - ha aggiunto Avs - siamo abbondantemente sopra il 6%, con punte del 7% nei comuni più importanti come Montevarchi e San Giovanni dove siamo stati, con la nostra lista, determinanti per evitare il ballottaggio alla sindaca Valentina Vadi. E comunque in tutto il Valdarno aretino, pensiamo a Cavriglia, Bucine e Terranuova il nostro risultato è stato importante per far vincere il centrosinistra alle amministrative".

Partendo da quest'ultima considerazione l'Alleanza Verdi Sinistra ha fatto una riflessione definita necessaria e doverosa e rivolta a tutti gli elettori del centrosinistra. "Con l'affermazione di Avs e la pari affermazione della Pd, risulta chiaro che i cittadini ci chiedono di iniziare un percorso di costruzione e di rafforzamento dell'alleanza di centrosinistra e di lavorare ad una proposta unitaria da offrire al paese per un governo alternativo alle destre xenofobe, nazionaliste e sovraniste - hanno detto Sirio Migliorucci, della segreteria di Sinistra Italiana e Leonardo Simoni, portavoce provinciale di Europa Verde - Questo lavoro inizia dai territori e da tutti i comuni nei quali l'alleanza tra Pd e Avs è stata premiata dagli elettori. Anche il Valdarno non si sottrae da questa logica e inizia adesso un momento fondamentale per questa costruzione, che passa dalla formazione delle giunte comunali e dal reciproco riconoscimento. Senza queste riflessioni, inutile negarlo, entreremo in una dolorosa battuta di arresto". "Adesso -ha concluso Avs - inizia la costruzione dell'alleanza per i governi futuri e nessuno di noi può permettersi di lavorare all'esclusione e al non riconoscimento dell'altro, perché gli elettori, con il loro voto, ci hanno caricato della responsabilità politica dell'unità contro le destre. Ribadiamo la nostra soddisfazione per i risultati e per la vittoria dei sindaci valdarnesi. Chienni a Terranuova, Vadi a San Giovanni, Nannini a Bucine e Degl'Innocenti o Sanni a Cavriglia, convinti di aprire un nuovo capitolo per arrivare al governo del paese"