Un altro dramma sulla strada 71 Schianto fra auto: tre ventenni gravi

Frontale all’altezza di Subbiano: feriti bloccati tra le lamiere. In prognosi riservata i conducenti e una ragazza .

di Francesca Mangani

Un altro frontale sulla strada regionale 71, all’altezza di Castelnuovo di Subbiano: gravi tre giovani. L’impatto tra due auto è avvenuto sabato notte e ha coinvolto una Ford Focus e una Golf. Sulla prima vettura viaggiavano un ragazzo e una ragazza di 22 anni, sull’altra c’era un ventiquattrenne. I carabinieri stanno ancora svolgendo le indagini ma dai primi rilievi sembra che una delle macchine abbia azzardato un sorpasso colpendo in pieno il veicolo che viaggiava nella corsia opposta. A dare l’allarme sono stati gli automobilisti di passaggio e sono immediatamente arrivati i soccorritori che hanno liberato i tre giovani rimasti imprigionati tra le lamiere. Tutti e tre, sono apparsi subito in gravi condizioni, ma ad avere la peggio sono stati i due conducenti: il ventiquattrenne e il ventiduenne sono stati trasportati in codice rosso con l’elisoccorso Pegaso alle Scotte di Siena. Entrambi sono in prognosi riservata.

La ragazza, invece, è stata ricoverata al San Donato. Anche per lei i medici si sono riservati la prognosi. Sul posto sono intervenuti i professionisti del 118, ambulanze della Misericordia di Monte San Savino, Arezzo e Subbiano. Impegnate anche squadre dei vigili del fuoco. È il quarto grave incidente negli ultimi mesi su quel tratto di strada dove si contano già tre vittime. A fine ottobre a perdere la vita era stata Linda Cecconi, impiegata del Comune di Arezzo, travolta da un camion in sorpasso nella corsia opposta. Il 6 gennaio marito e moglie avevano perso la vita in un frontale mentre rientravano a casa, a Subbiano. Due mesi fa, ancora un impatto fra due auto con quattro feriti. La strada regionale 71, nel tratto che collega Arezzo al basso Casentino, si conferma una delle arterie più pericolose della Toscana, tanto che di recente il prefetto di Arezzo Maddalena De Luca ha convocato un tavolo per tenere alta l’attenzione sui dati preoccupanti degli incidenti su quel tratto di strada, e lanciando un appello anche alla responsabilità degli automobilisti.

Sono terminati i lavori su un altro tratto a rischio, quello che attraversa Santa Mama, per anni al centro di polemiche per i troppi incidenti e per le vite spezzate.