covidvaccino
covidvaccino

Arezzo, 25 novembre 2021 - Qualcuno ha iniziato il ciclo all’estero col vaccino cinese e ad Arezzo ha ricevuto la terza dose, chi arriva per essere rassicurato sulle conseguenze del vaccino in gravidanza e chi non riesce a prenotare online sul sito della Regione. Cronaca di una giornata all’hub del Centro Affari. Come procede la campagna vaccinazioni anti Covid? In questo momento si va vanti soprattutto a suon di terze dosi. Di buon mattino ci sono una ventina di persone in coda fuori dai padiglioni, ma la fila scorre e non ci sono grandi attese. Tutti aspettano di farsi somministrare Moderna. E’ questo il siero attualmente disponibile all’hub. Il personale addetto si occupa di registrare gli arrivi e chiama per orario di prenotazione. La maggior parte è in fila per il terzo richiamo, ma c’è anche chi chiede informazioni per farsi convincere a fare il vaccino. Oppure deve risolvere qualche grana.

E’ il caso di Gabriele Goretti, aretino di Foiano residente a Shanghai. In Cina dove lavora, ha fatto Sinovac, qui ad Arezzo si è sottoposto al richiamo. Non senza intoppi per ottenere il green pass. “Ho fatto la terza dose 2 settimane fa– dice Goretti – ci sono stati disguidi col green pass, il vaccino  in  Italia risultava prima dose. Ho dovuto fare un sacco di tamponi e ci è voluto un po’ per risolvere l’inghippo. Per lavoro abito in Cina e lì ho fatto Sinovac, come da circolare ministeriale ho potuto accedere qui alla terza dose. In Cina la vita è cambiata con la pandemia. C’è tolleranza zero e quando si verifica un solo caso Covid, chiudono tutto. Una gran limitazione alla libertà, preferisco il metodo italiano”.

C’è chi agli ultimi mesi di gravidanza, arriva all’hub per chiedere informazioni. “Ho fatto la prima dose Astrazeneca a febbraio poi sono rimasta incinta e ho rimandato i richiami, vorrei essere rassicurata, il vaccino si può fare anche in gravidanza?” chiede una signora. Al centro vaccinale arriva anche chi ha provato a prenotare online la terza dose senza successo e vuole una mano a districarsi tra le pieghe della rete. “Come devo fare a prenotare il vaccino? Online non sono riuscita – dice Mara Valentini – devo fare la terza dose over 60, i sei mesi scadono il 3 dicembre”.

La Regione ha anticipato la terza dose a 5 mesi così tutte le persone che rientrano nelle categorie per le quali la terza dose è già raccomandata possono prenotarsi sul  portale. “Tra poco scadono i miei 5 mesi, avevo fatto a luglio Pfizer, poi approfitterò del fatto che la Regione ha anticipato i richiami e prenoterò la terza dose – dice Mara Tanganelli – stamani sono venuta per accompagnare mio marito, abbiamo fiducia nella scienza”. “Faccio terza dose Moderna – dice Silvero Bindi – il mio richiamo scade prima perché a fine maggio avevo fatto Johnson in unica dose”. “Accompagno mia madre, ha 79 anni e deve fare la terza dose – dice Luca Baldini – il suo richiamo era in scadenza perché aveva fatto Johnson, ora farà Moderna”. Terza dose e richiamo con Moderna anche per Fernando Piantini e la cognata Giuliana Ragazzini, insieme in coda.

“Siamo contenti di fare il vaccino  – dice Piantini – ho 67 anni e farò in terza dose Moderna”. Sono al giro di boa della terza dose anche i giovani studenti di scienze infermieristiche che hanno iniziato con Pfizer: “Facciamo tirocini in ospedale per questo siamo stati tra i primi a fare il vaccino – dice Giulia Agus – ora facciamo la terza dose con Moderna”. “Avevamo fatto Pfizer le prime due dosi – dice il collega Stefano Angius – ora Moderna”.