Hanno tentato di introdursi l’altra notte all’interno di una nota azienda specializzata nello smaltimento della carta, con sede in Valtiberina. Attorno alla mezzanotte, avevano praticato un taglio alla recinzione della ditta, ma l’allarme di sicurezza e l’arrivo immediato dei Carabinieri li ha messi in fuga.

Dopo rapide ricerche nelle campagne limitrofe, i militari hanno individuato un furgone con a bordo due giovani di etnia rom, residenti a Roma e con diversi precedenti penali per reati specifici contro il patrimonio, i quali non hanno saputo fornire idonee giustificazioni sulla loro presenza in quel luogo. Entrambi denunciati, sono stati poi proposti per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, con divieto di fare ritorno nel luogo dove hanno tentato di commettere il reato.