Taxi in città, bando per 4 licenze. Scatta il nuovo servizio per i turisti

Al momento a Cortona ci sono solo 19 autorizzazioni per gli Ncc, i pulmini a noleggio con conducente. Il ventaglio delle offerte si amplia: stalli di riferimento in piazza Garibaldi, piazza del Mercato e stazione.

Taxi in città, bando per 4 licenze. Scatta il nuovo servizio per i turisti

Taxi in città, bando per 4 licenze. Scatta il nuovo servizio per i turisti

Dopo l’ok al regolamento ieri è arrivata anche l’ufficialità del bando. Cortona apre le porte a nuove licenze taxi due permanenti e due stagionali. Per ciascuna delle due categorie, una licenza è destinata all’utilizzo di autovetture appositamente attrezzate per il trasporto di persone a mobilità ridotta. Una scelta operata dall’amministrazione comunale per andare incontro alle istanze, sempre più incalzanti del settore turistico-ricettivo che lamentavano la scarsità di servizio di trasporto privato, soprattutto nel periodo di maggior afflusso estivo. In città, infatti, sono operative ad oggi 19 autorizzazioni all’esercizio del servizio di noleggio con conducente, i cosiddetti NCC, ma non esiste un servizio taxi.

Negli ultimi due anni ci sono stati numerosi incontri con gli operatori del settore turistico e con le associazioni di categoria che hanno rappresentato all’amministrazione Comunale la necessità di adeguare i livelli essenziali dell’offerta del servizio di trasporto di persone attraverso autoservizi pubblici non di linea. Secondo uno studio prodotto preliminarmente, il servizio Taxi, per la sua natura di servizio senza accettazione di prenotazione, ma solo con chiamata al momento, rappresenta, soprattutto nel periodo di massimo afflusso di turisti, una più accessibile e disponibile alternativa al servizio di Ncc.

Da regolamento gli stalli si troveranno a Cortona in piazza Garibaldi e piazza del Mercato e alle stazioni di Camucia e Terontola.

Possono partecipare al bando soggetti iscritti all’albo delle imprese artigiane o soggetti associati in cooperative di produzione e lavoro o in cooperative di servizi o ancora consorzi tra imprese artigiane ed in tutte le altre forme previste dalla legge. "Questo bando – spiegano gli assessori alle attività produttive ed ai trasporti, Paolo Rossi e Silvia Spensierati - è frutto di un lavoro di concertazione con le categorie iniziato lo scorso anno. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di dare una risposta alle necessità dei cittadini e dei turisti in aggiunta al Tpl su gomma e agli Ncc".

Il bando specifica i criteri necessari per l’assegnazione delle attività. Le domande dovranno pervenire entro il prossimo 3 maggio (in modalità telematica tramite posta elettronica certificata sottoscritta digitalmente all’indirizzo: [email protected]). Il bando integrale e il modello di domanda sono pubblicati sul sito istituzionale dell’ente.