Scuola nel ricordo di Niccolini. Investiti 2 milioni e 300mila euro: "Una materna sicura per Soci"

Inaugurata la struttura dedicata al compianto maestro. Tra gli obiettivi la palestra e l’asilo nido di Bibbiena

Scuola nel ricordo di Niccolini. Investiti 2 milioni e 300mila euro: "Una materna sicura per Soci"

L’inaugurazione della nuova scuola, un esempio di immobile autosufficiente con un tetto fotovoltaico, i cosiddetti Solar tuning, una coibentazione ottimale ed un impianto di ricambio di aria interna

BIBBIENA

Con l’inaugurazione della nuova scuola materna di Soci, nel comune di Bibbiena , si completa la cittadella scolastica intitolata al compianto maestro Franco Niccolini, uomo di cultura ed ex dirigente scolastico. La scuola dell’infanzia è stata sta realizzata grazie ad un investimento di 2 milioni 300 mila euro ottenuti da fondi ministeriali dedicati alla costruzione di nuovi immobili scolastici.

"E’ con grande emozione che abbiamo tagliato questo nastro – commenta il primo cittadino Filippo Vagnoli – inaugurare una scuola per un sindaco è qualcosa di molto importante soprattutto in momenti storici come questi, dove la distruzione ci sovrasta e dove i bambini, in tante parti del mondo, stanno soffrendo. Sono onorato e fiero di aver potuto donare alla comunità questo immobile di grande valore dove verranno educate le future generazioni".

Ogni aula è una micro scuola con tutte le comodità e gli spazi adeguati per le attività dei gruppi ovvero spazi educativi, bagni e spazi ricreativi.

La luce è un’altra caratteristica che lega questi micro mondi super attrezzati, così come l’amplissima hall. Grazie ai dirigenti che si sono avvicendati e soprattutto alle insegnanti, ogni aula è stata dotata di nuovi arredi di tipo interattivo che consentiranno metodi di insegnamento e apprendimento molto innovativi.

La scuola inoltre è dotata di ampi spazi esterni.

"Grazie all’assessore Caporali che ha seguito da vicino i lavori, agli uffici comunali e alla ditta – prosegue Vagnoli – al dirigente e a tutti gli uffici dell’Istituto comprensivo e agli insegnanti". La nuova scuola è un esempio di immobile autosufficiente con un tetto fotovoltaico, i cosiddetti Solar tuning, una coibentazione ottimale ed un impianto di ricambio di aria interna.

"Questa è solo una tappa di un percorso intrapreso sul fronte di un’edilizia scolastica sicura, efficiente e moderna – conclude il sindaco – abbiamo davanti la riqualificazione sismica e energetica delle elementari con un investimento da 3 milioni di euro, la palestra e l’asilo nido di Bibbiena Stazione, la riqualificazione energetica delle elementari di Bibbiena".