San Giovanni. Domenica al Fedini arriva il Figline. I numeri della sfida

I gialloblù non escono sconfitti dal Comunale sangiovannese da 40 anni!

Stefano Giachi terzo bomber di sempre azzurro, figlinese ed a segno con entrambe le maglie

Stefano Giachi terzo bomber di sempre azzurro, figlinese ed a segno con entrambe le maglie

Arezzo, 05 aprile 2024 – A San Giovanni va in scena domenica la 20esima sfida in campionato fra azzurri e gialloblù con un bilancio contrassegnato da 9 vittorie e 19 reti per la Sangiovannese e 6 successi e 16 goals per il Figline, vittorioso anche nella sfida di andata (2-0) giocata al Del Buffa. 4 gli incontri invece terminati in parità. A San Giovanni, come ci ricordano gli storici Leonardo De Nicola e Alessandro Forni, le 9 sfide disputate fin qui nei campionati di seconda divisione, serie D, Eccellenza e Promozione regionale hanno visto 5 affermazioni dei padroni di casa, 3 degli ospiti e un solo pari, vale a dire l'1-1 del campionato 2011-12 coi goals di Frediani e Monaci. Ma c'è un dato... clamoroso per molti aspetto, ed è quello che il Figline non esce sconfitto dallo stadio "Fedini" dall'8 dicembre 1985 e cioè da quasi 40 anni! A decidere quel giorno la gara a favore degli azzurri un autogoal di Vasta per quella che al tempo fu la quinta vittoria su altrettante partite disputate in riva all'Arno.

Da allora invece...le successive 4 partite di campionato hanno visto 3 affermazioni degli ospiti ed un pari con l'ultima partita giocata nel torneo di eccellenza 2013-14 e risolta da un goal dell'ex Fettolini a favore della squadra del leoncello rampante. Del tutto particolare invece fu la prima sfida fra le due squadre giocata a San Giovanni: il 2 ottobre 1972 in serie D i padroni di casa si imposero per 2-1 con un goal allo scadere del compianto Sandro Campani, ma la partita è rimasta famosa per la stoica resistenza dei gialloblù rimasti in dieci uomini per l'espulsione del portiere Idamo Prischi e sostituito fra i pali dal difensore Brunero Poggesi che ben si disimpegnò nell'inedito ruolo di numero uno. Nomi celebri.. fra i marcatori del confronto: in testa Emiliano Frediani che ha castigato la Sangio ben 4 volte, mentre il primo fra gli azzurri a quota 3 è il pratese Pippo De Gori. Particolare curioso: il figlinese Stefano Giachi, terzo marcatore della storia sangiovannese con 60 reti dopo Budruni e Palazzini è andato in goal nella partita con entrambe le maglie.

Sul fronte dell’ordine pubblico, saranno in vigore alcune prescrizioni per i tifosi che si recheranno allo stadio. In particolare sarà prevista la chiusura per veicoli e pedoni, sia della carreggiata che dei marciapiedi, in piazza Casprini, in prossimità della biglietteria, dalle ore 12,30 alle ore 18 di domenica. Non sarà quindi possibile transitare con i mezzi e a piedi all’altezza di tale chiusura. I tifosi locali potranno accedere allo stadio, a piedi, passando da via Bolzano o dall’area di Sant’Andrea, mentre con i veicoli passando dall’area di Sant’Andrea – via Masini. l supporter della Sangiovannese potranno parcheggiare le auto nella parte a nord di piazza Caprini ed in via Bolzano. I sostenitori ospiti potranno accedere allo stadio passando da via Perugia e potranno parcheggiare i mezzi nella parte a sud di piazza Casprini e in via Perugia, nel tratto in uscita.