"Non ricordatevi di noi!" ecco la scultura

L’opera di Sepideh Razmjoo è stata inaugurata a Bibbeina per il Simposio.

"Non ricordatevi di noi!" ecco la scultura

"Non ricordatevi di noi!" ecco la scultura

E’ stata inaugurata la scultura "Non ricordatevi di noi!" di Sepideh Razmjoo, posta a Civitella, alla presenza del Sindaco Andrea Tavarnesi, del Curatore Bettino Francini, dell’Artista e dell’Assessore Ivano Capacci, realizzata in occasione del Simposio Internazionale di Scultura Monumentale che si è tenuto dal 25 maggio al 15 giugno. Una inaugurazione simbolica di tutte le opere d’arte, nell’ambito delle celebrazioni dell’80° Anniversario dell’Eccidio nazifascista del 29 giugno 1944. "L’opera – ha spiegato l’Artista – è dedicata ai sopravvissuti alle stragi, vittime anch’essi, che vivono ma muoiono ogni volta che rievocano i ricordi di quei giorni nefasti. I sopravvissuti alla guerra sono donne e bambini, su di loro incombe il fardello della memoria, delle stragi, ma vengono normalmente ignorati dalla storia, che si concentra in massima parte sui morti, celebrandone la memoria. Il corpo sotto alla "carta" spiegazzata (che simboleggia un vecchio libro di storia) cela la verità di ciò che è accaduto". L’evento è stato organizzato dal Comune di Civitella in Val di Chiana, in collaborazione con Associazione Internazionale Eventi di Scultura Monumentale e la Pro Loco di Civitella.