Marconi, lavori finiti a San Giovanni entro Natale: "Pochi rientrano in aula"

Lega e Movimento 5 Stelle esprimono delusione e preoccupazione dopo la seduta della IV commissione consiliare di San Giovanni sull'istituto professionale Marconi inagibile dall'inizio di settembre. La Provincia non riesce a garantire un cronoprogramma dei lavori e si ipotizza la fine dei lavori per Natale.

Marconi, lavori finiti entro Natale: "Ma solo in pochi rientrano in aula"

Marconi, lavori finiti entro Natale: "Ma solo in pochi rientrano in aula"

Delusione e preoccupazione. Sono gli stati d’animo espressi da Lega e Movimento 5 Stelle dopo la seduta della IV commissione consiliare di San Giovanni, che nei giorni scorsi si è riunita per esaminare la situazione legata all’istituto professionale Marconi, inagibile dall’inizio di settembre. "L’incontro doveva servire a dipanare qualsiasi dubbio sulla presa in carico del problema da parte della Provincia di Arezzo, ma al termine ne siamo usciti più allarmati di prima", ha detto il capogruppo pentastellato Tommaso Pierazzi. - Quello che ci preoccupa - ha aggiunto - è che ad oggi la Provincia non riesce a garantire un cronoprogramma dei lavori per ripristinare le aule. Dopo più di un’ora di seduta siamo riusciti a strappare una ipotesi, e cioè le vacanze di Natale come riferimento di fine lavori, senza però avere la certezza di quanti alunni torneranno effettivamente in via Trieste". Sulla stessa lunghezza d’onda la Lega, che ha formalizzato la richiesta di un tavolo regionale entro cinque giorni. "Lo scopo – ha spiegato il Carroccio - è quello di ridurre i tempi durante i quali gli studenti svolgeranno le attività scolastiche altrove e, a nostro avviso, trovare capitoli di spesa a cui attingere fondi". Il partito di Salvini chiede infatti, se necessario, di convogliare denari del PNRR destinati ad altri interventi. "Sono proposte che avanzano le rappresentanze comunale e regionale della Lega, per le quali è stata sempre la priorità quella di far tornare a scuola i ragazzi, in sicurezza e nel pieno rispetto dell’offerta formativa scelta". Alla seduta della commissione consiliare era presente il delegato all’edilizia scolastica per la Provincia di Arezzo Marco Morbidelli. I 5 Stelle si sono detti preoccupati anche per un altro aspetto. "Abbiamo appreso che l’aula magna presente all’interno dell’IP Marconi avrebbe le caratteristiche di "due aule", quasi a suggerire che, per l’ente provinciale, andrebbero bene anche le "classi pollaio" super affollate per risparmiare qualche euro. Come sempre a scapito del diritto allo studio - ha detto l’esponente pentastellato. La Lega ha invece parlato di "un sostanziale ed inaccettabile grado di inadeguatezza politica nell’affrontare tutta la situazione", con tempi dilatati e poca sintesi. "E’ in essere la richiesta di reti di contenimento per i solai che dovrebbero arrivare non prima di venti giorni. Peccato che la somma urgenza era stata dichiarata il 5 settembre. In più di un mese ancora niente di realizzato - ha aggiunto il Carroccio - nella zona del crollo vista l’inagibilità, l’intervento dovrà essere effettuato forse fine anno scolastico".

Marco Corsi