Le strade di accesso più controllate. Arrivano quattro nuove telecamere

Il sindaco di Castel Focognano: "Uno strumento per dare più sicurezza"

Le strade di accesso più controllate. Arrivano quattro nuove telecamere
Le strade di accesso più controllate. Arrivano quattro nuove telecamere

Potenziato il sistema di sicurezza e videosorveglianza nel comune di Castel Focognano con l’attivazione di quattro nuove telecamere, dotate anche di sistema "targa system". ‹‹Si tratta- spiega il sindaco Lorenzo Remo Ricci – di uno strumento non sanzionatorio, all’apparenza una comune telecamera, in grado di rilevare attraverso la scansione della targa, irregolarità come auto rubate, veicoli utilizzati nei reati ed inseriti nella black list della polizia. Con il posizionamento di questa nuova strumentazione all’interno del territorio comunale, è stato compiuto un importante passo avanti, riuscendo a coprire quelle zone ancora scoperte nel capoluogo di Rassina››. Il progetto, che va ad ampliare il numero delle telecamere già attivate nel maggio del 2021, ha un costo di trentamila euro, ed è stato realizzato grazie ad un finanziamento regionale di quindici mila euro e integrato, per l’altra metà, con risorse comunali. ‹‹Le nuove postazioni di videosorveglianza – prosegue il sindaco - sono state posizionate in direzione nord lungo la statale 71, in prossimità del semaforo collocato sulla strada che conduce a Chitignano e nel centro abitato di Rassina in corrispondenza dei giardini pubblici e del cimitero, con sorveglianza ambientale anche dell’area ecologica››. Le telecamere di ultima generazione, trasmettono i dati tramite rete wifi, alla centrale operativa della polizia municipale, che è a sua volta collegata in remoto con la sede del corpo unico della polizia municipale dell’unione dei comuni e con le altre forze di polizia territorialmente interessate. ‹‹Potenziando il sistema di sicurezza – affermano il sindaco e il vicesindaco Marco Rosini – rispettiamo un impegno preso durante la campagna elettorale. Le riprese che verranno effettuate dal nostro sistema di videosorveglianza con quello di lettura delle targhe lungo le strade di collegamento, saranno preziose per il lavoro delle forze dell’ordine impegnate in delicate indagini. La sinergia di azione tra comune e forze dell’ordine per il contrasto alla criminalità è uno degli elementi qualificanti del nuovo sistema di videosorveglianza, che oltre ad incrementare il livello di sicurezza dei cittadini, mira a rafforzare i controlli per la tutela del patrimonio pubblico, migliorare la pulizia e decoro del territorio››.

Sara D’Alessandro