Le grandi opere a San Giovanni. Polo scolastico, pronti i cantieri

Struttura della Rosai Caiani e istituto d’infanzia Rodari: un investimento complessivo da 3,5 milioni di euro

Le grandi opere a San Giovanni. Polo scolastico, pronti i cantieri

Le grandi opere a San Giovanni. Polo scolastico, pronti i cantieri

di Marco Corsi

Nei primi mesi del 2024, a , partiranno i cantieri per la realizzazione del polo scolastico 0-6 della Rosai Caiani e per la nuova scuola dell’infanzia Rodari al Ponte alle Forche. Lavori finanziati grazie ai fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza per investimenti complessivi di 3,5 milioni di euro. Il nuovo Rosai Caiani, legato al comprensivo Marconi, sarà una struttura moderna, realizzata secondo i criteri della bioedilizia e conforme ai più attuali standard sia educativi sia edilizi. In origine si era previsto di ampliare l’edificio esistente, ma l’analisi costi-benefici ha dimostrato che una ristrutturazione non sarebbe stata conveniente dal punto di vista tecnico economico. E così è stato progettato un plesso ex novo. La spesa complessiva supera i 2,3 milioni di euro. Risorse che serviranno per demolire il fabbricato esistente, realizzato negli anni ’60, e ricostruirne uno di sana pianta di 1235 metri quadri, rispettando i criteri di sostenibilità, funzionalità e qualità architettonica. Per la scuola dell’infanzia, da 3 a 6 anni, sono previste 4 sezioni (con un’utenza massima di 120 bambini); 2 invece per il nido per 2 classi ciascuna, accogliendo 45 piccini: 18 da 0 a 1 anno e 27 da 1 a 3 anni anche se l’utenza potrebbe essere ampliata del 20 per cento fino a 54 bimbi.

L’impegno di portare avanti, anche a , percorsi educativi integrati per questa fascia di età, nelle intenzioni della giunta Vadi, vuol dire promuovere un’offerta educativa di qualità proprio in quella fase nella quale il bambino è maggiormente recettivo per lo sviluppo delle proprie potenzialità sociali, cognitive, emotive, affettive e relazionali. Nel primo semestre di quest’anno prenderanno il via anche i lavori per la nuova scuola dell’infanzia "Gianni Rodari", nel quartiere del Ponte alle Forche. L’investimento, in questo caso, ammonta a 1.195.000 euro. Il nuovo padiglione dell’edificio avrà una superficie di circa 400 metri quadri con più di 1000 metri quadri di spazi esterni e sarà collocato nell’area adiacente alla scuola con accesso diretto sia da via Ponte alle Forche che dalla retrostante via. Potrà ospitare circa 50 bambini e verrà realizzato seguendo i moderni criteri di sostenibilità e risparmio energetico. L’energia termica sarà generata attraverso un sistema a pompa di calore integrato da un sistema di pannelli solari. Il tutto sarà funzionale ad alimentare una centrale termica di facile gestione e sistemi di trattamento aria efficienti, in grado di rendere il microclima interno ottimale. Sono previsti pannelli solari a svuotamento per risolvere il problema della stagnazione in estate a scuola chiusa.