Lavori in via Veneto. Dai muretti ai lampioni

A Terranuova in corso lavori di riqualificazione del muro in cemento armato su via Vittorio Veneto, con interventi anche su via Aldo Moro e via Bachelet. Il progetto prevede un viale alberato e nuovi punti luce a led. Conclusione prevista per settembre 2024.

Lavori in via Veneto. Dai muretti ai lampioni

Al via i lavori di riqualificazione del muro in cemento armato di contenimento dei resedi privati su via Vittorio Veneto (foto di archivio)

Al via i lavori di riqualificazione del muro in cemento armato di contenimento dei resedi privati su via Vittorio Veneto. L’intervento interesserà anche l’intersezione con via Aldo Moro e la sistemazione dei passaggi pedonali di collegamento con via Bachelet. La conclusione dei lavori è prevista per fine settembre 2024. "Si tratta di un intervento con un quadro economico di 220 mila euro – ha spiegato il sindaco di Terranuova Sergio Chienni – assegnato come opera di compensazione alla ditta Bruschi Srl, a seguito di una variante urbanistica in via Lungarno, in località Potiburi. Un’operazione che coniuga lo sviluppo industriale e produttivo delle imprese alla riqualificazione di aree del nostro territorio. Il Comune, infatti, a fronte delle richieste di insediamento o ampliamento delle aziende anziché riscuotere gli oneri di urbanizzazione propone opere di miglioria urbana".

Il progetto prevede la realizzazione di un viale alberato in cui mettere a dimora 16 querce, oltre all’inserimento di 9 nuovi punti di illuminazione con corpo illuminante a led.

L’attuale muro in cemento armato verrò rasato in modo da renderlo più omogeneo e neutro. L’intervento oggetto dei lavori interessa anche il tratto stradale che termina con l’intersezione con via Aldo Moro. Qui è previsto l’inserimento di un’aiuola ovale ricavata centralmente allo slargo esistente, in modo da consentire un passaggio pedonale in entrambi i lati, e la piantumazione di tre cipressi in modo da conferire identità all’intero isolato urbano.

"Ci tengo a ringraziare gli abitanti che risiedono in via Bachelet - ha concluso il primo cittadino - per aver collaborato con l’amministrazione, aderendo all’asta pubblica per la vendita in lotti di circa 600 metri quadri di area verde, ovvero la striscia di terreno collocata tra le case e il muro di contenimento di via Vittorio Veneto".