I soccorsi e la vittima
I soccorsi e la vittima

Arezzo, 4 giugno 2020 - Nuova tragedia in Casentino, questa volta a perdere la vita è un boscaiolo 47enne di origini rumene, Ion Fartade, di Stia, padre di una bambina di 12 anni, schiacciato dall’albero che stava tagliando.

L’incidente si è verificato ieri intorno alle 14,30 all’interno del Parco delle Foreste casentinesi nel comune di Pratovecchio Stia tra le località di Fosso Del Lastricciolo e Pian di Chiari vicino al Passo della Calla. Fartade, residente a Pratovecchio, lavorava in una ditta dell’alto Casentino e secondo i primi accertamenti pare stesse tagliando dei grossi alberi insieme ai suoi colleghi quando improvvisamente un tronco gli è caduto addosso provocandone la morte sul colpo.

Il titolare della ditta dove lavorava e gli altri dipendenti che erano con lui hanno chiamato i soccorsi che si sono recati immediatamente sul posto. Il boscaiolo è così stato raggiunto da un ambulanza proveniente da Stia ma i sanitari, quando sono arrivati non hanno potuto fare più niente, il 47enne giovane padre infatti era già morto, inutile anche l’avvicinamento del Pegaso1 che si era alzato in volo pronto ad effettuare un tempestivo trasporto d’urgenza.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri, il soccorso alpino, i vigili del fuoco di Bibbiena e quelli del distaccamento di Pratovecchio che hanno estratto il corpo dell’uomo ormai privo di vita dalla presa dell’enorme albero per poi trasportarlo fino alla strada più vicina dove è stato preso in carico dai sanitari del 118.

Adesso l’area dove si è verificata la tragedia è stata posta sotto sequestro mentre i carabinieri di Pratovecchio, insieme agli organi competenti della Asl e agli operatori del Pisll, prevenzione igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro, stanno portando avanti le verifiche del caso per cercare di ricostruire l’intera dinamica.

Intanto l’autorità giudiziaria ha disposto anche un esame esterno della salma che si svolgerà oggi a Bibbiena per poi finalmente riconsegnare il corpo ai familiari che potranno così dare l’ultimo saluto al proprio caro.

Una tragedia questa che purtroppo arriva solo a pochi giorni di distanza dalla morte di un altro giovane casentinese, Luca Canestri, il 42enne padre di Pratovecchio Stia che proprio lunedì, dopo aver lottato per una settimana come un leone, ha perso la vita a causa delle ferite riportate nel corso di un incidente stradale mentre era alla guida della sua auto.