Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

La collocazione della Madonna del Parto va in discussione a Montecitorio

"Diamo tempo al Comune di Monterchi di proporre i progetti", dicono nell'interrogazione al ministro Dario Franceschini i deputati Mugnai, D'Ettore e Vietina di Coraggio Italia

featured image
L'affresco della Madonna del Parto è oggetto di una interrogazione parlamentare

Arezzo, 4 maggio 2022 - “Dopo la sentenza del Consiglio di Stato in merito all'affresco della Madonna del Parto di Piero della Francesca, siano concessi al Comune di Monterchi tempo e possibilità di proporre più ipotesi progettuali per una collocazione definitiva dell'opera”. E’ quanto chiedono i deputati di Coraggio Italia Stefano Mugnai, Felice Maurizio D'Ettore e Simona Vietina, che hanno presentato un'interrogazione parlamentare al ministro della Cultura, Dario Franceschini, che verrà discussa giovedì 5 maggio in commissione Cultura di Montecitorio. "Domani dal ministro ci aspettiamo una risposta concreta” aggiungono i deputati di CI “la Madonna del Parto di Piero della Francesca è un capolavoro di arte pittorica attualmente ospitato in sede museale provvisoria a Monterchi e, visti tutti i passaggi e discussioni, instauratesi dal 1992, anno del suo restauro, a nostro avviso occorre arrivare ad una scelta sulla sua collocazione senza perdere tempo ulteriore, ma anche con la dovuta attenzione nel rispetto del capolavoro". Mugnai, D’Ettore e Vietina sottolineano quindi di aver chiesto “al Governo di concedere al Comune di Monterchi, tempo e possibilità di proporre all'attenzione del ministero della Cultura, una o più ipotesi progettuali di collocazione definitiva della Madonna del Parto, alternative alla collocazione nella cappella del cimitero. E contemporaneamente aprire anche un tavolo di confronto con il Comune stesso, la Regione Toscana, la soprintendenza e gli Enti interessati, al fine di individuare una soluzione idonea ad un’opera di indiscusso valore artistico, storico e turistico per il nostro Paese".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?