Il Maggio vola, patrono con l’ombrello Weekend d’oro ma niente processione

Il carosello degli eventi di primavera nel fine settimana ha fatto registrare presenze record in paese. Ieri fino al tardo pomeriggio la pioggia ha imperversato e alcuni eventi religiosi sono stati soppressi. .

Il Maggio vola, patrono con l’ombrello  Weekend d’oro ma niente processione

Il Maggio vola, patrono con l’ombrello Weekend d’oro ma niente processione

di Luca Amodio

Altro giro, altra corsa: altro weekend con il pienone a Castiglion Fiorentino. Vince e convince il poker sport, cultura, buon cibo e musica, formula (vincente) per il secondo fine settimana di Maggio Castiglionese. Lo dimostrano anche i parcheggi del centro storico, presi d’assalto, specie domenica, da turisti e tanti visitatori, venuti sia dal "vicinato" che non, attratti dal palinsesto di una scampagnata in Valdichiana. Da menzionare anche i tanti giovani, ma non solo, che hanno deciso di trascorrere le serate di venerdì e sabato in paese, dell’happy hour in poi, anche scegliendo di fermarsi a cena nei ristoranti del centro storico. Insomma, un fine settimana che, archiviato lo scorso colpito dal cielo nuvoloso, ha potuto finalmente andare spedito per la sua strada, anche sulla spinta dei 2025 gradi pomeridiani che hanno incoraggiato tutti a fare due passi fuori casa.

La formula vincente, dicevamo: sport, cultura, buon cibo e musica.

Sport, perché sabato è andata in scena la XX coppa città di Castiglion Fiorentino, la gara di ciclismo che ha visto al nastro 200 partenti provenienti da tutta Italia (ma anche da Messico, Spagna e Inghilterra) e conclusasi con una spettacolare volata a due che è valsa il primo posto al friulano Moro. Poi, spazio alla cultura, con l’inaugurazione in via Roma del museo di ceramiche Capitini, uno spazio espositivo che celebra il lavoro di una vita del Maestro ceramista castiglionese. "Adesso con questo museo, spero di dare ancora il mio contributo a Castiglion Fiorentino, mettendo le mie ricerche a disposizione di tutti", ha detto Capitini. Non poteva poi mancare all’appello il buon cibo (e al buon vino) con la serata organizzata dal rione di Porta Romana nell’ambito del Vicolo di Vino: ovvero, la cena Agreste che ha portato in tavola i sapori autentici del territorio con un menù in cui sono i protagonisti sono state le eccellenze nostrane.

E poi, a chiusura del fine settimana, domenica è andato in scena il raduno bandistico in occasione dei 200 anni della fondazione della Filarmonica Castiglionese che ha festeggiato i suoi primi due secoli di vita "ospitando" a CAstiglioni altre 5 bande di altri paesi, la cui musica ha ravvivato tutto il centro storico.

La festa è poi proseguita fino a ieri con i festeggiamenti per il santo patrono di Castiglion Fiorentino: San Michele. E’ vero, il maltempo nel pomeriggio ha fermato la processione per la vie del centro ma il programma è andato avanti prima con la santa messa e poi con il corteo storico dei Rioni e, infine, con la serata a Porta Romana con musica dal vivo e fuochi d’artificio.