Giornata Mondiale contro l’epilessia, una malattia che può essere curata

Asl Toscana Sud Est e “Arezzo per l’epilessia Odv” insieme per far conoscere la patologia e allontanare lo stigma

Arezzo, 9 febbraio 2024 – Appuntamento ad Arezzo per la Giornata Mondiale contro l’Epilessia che quest’anno si celebra il 12 febbraio.

Un’occasione per sensibilizzare e far conoscere alle persone una patologia neurologica che può essere curata e attorno alla quale è ancora forte lo stigma. Si tratta di una patologia molto diffusa con una prevalenza nella popolazione che si aggira fra lo 0,5 e l’1%.

La malattia ha un impatto sociale ed economico importante al punto che il Parlamento Europeo nel 2011 ha incoraggiato gli Stati membri a promuoverne la ricerca e diffonderne la conoscenza così da facilitare l’accesso alle cure. Una malattia che, però, incontra ancora barriere culturali e sociali che possono essere allontanate solo attraverso la sua conoscenza.

Ed è proprio per facilitare l'accesso alle cure e contribuire al superamento dello stigma nei confronti di chi ne soffre, che è stata ideata la Giornata Internazionale dell'Epilessia che si celebra ogni secondo lunedì di febbraio.

L’appuntamento, promosso da Asl Toscana Sud Est in collaborazione con l’associazione “Arezzo per l'Epilessia ODV”, per il 12 febbraio è l’evento divulgativo “Epilessia e Arte”, che si terrà al Teatro Mecenate. Patrocinato dalla Lice (Lega Italiana Contro l’Epilessia) e da Comune di Arezzo, l’iniziativa nasce per eliminare il tabù e lo stigma associato alla patologia e prevede il coinvolgimento di scuole, docenti, sanitari ed istituzioni attorno ad una tavola rotonda per discutere e condividere queste importanti tematiche.

Ogni anno viene affrontata una tematica differente: quest’anno sarà approfondita l’associazione tra epilessia ed arte in tutte le sue forme. I lavori si apriranno alle 9 con il saluto del Direttore Generale Asl Tse Antonio D’Urso, la dr.ssa Barbara Innocenti direttrice Po Arezzo, il vicesindaco di Arezzo Lucia Tanti, Chiara Savini Dirigente Scolastica IC F.Severi, dr. Piero Coleschi Uoc Neurologia Arezzo, la dr.ssa Vianella Agostinelli direttrice Dipartimento infermieristico ostetrico Asl Tse, il dr. Giovanni Grasso presidente OPI Arezzo.