Fracassi, il macellaio è gourmet. Tradizione che dura da un secolo: "Io, ambasciatore della Chianina"

Tra i clienti ristoranti, hotel pluristellati e trattorie. Simone: "Così si creano piatti di grande valore"

Fracassi, il macellaio è  gourmet. Tradizione che dura da un secolo: "Io, ambasciatore della Chianina"
Fracassi, il macellaio è gourmet. Tradizione che dura da un secolo: "Io, ambasciatore della Chianina"

RASSINA

Una tradizione familiare di eccellenza all’insegna della riscoperta dei valori antichi con uno sguardo al futuro. Dal 1927 l’Antica Macelleria Fracassi di Rassina, rappresenta il tempio della carne di qualità, uno dei più qualificati ed apprezzati punti vendita del nostro territorio e non solo. Oggi è Simone insieme alla moglie Catia e all’aiuto di due dipendenti, a continuare e arricchire questa oramai longeva tradizione familiare, ereditata dal bisnonno materno e tramandatosi fino ai giorni nostri. In bottega con il nonno da quando aveva otto anni, di strada il Fracassi ne ha fatta tanta, oltre ad essere un macellaio di successo, è un vero e proprio "Ambasciatore della Chianina", oltre che fondatore del Consorzio del Prosciutto del Casentino, che ha partecipato a congressi di cucina italiana nel mondo, fatto docenze e ricevuto tanti premi di settore. A questo proposito nel 2020 ha ricevuto il premio più ambito: il Mam – Maestro d’Arte e Mestiere – promosso in collaborazione con Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, che attraverso una commissione di esperti, seleziona maestri che condividono creatività, talento e passione. Non mancano inoltre le numerose partecipazioni televisive tra cui, per nominarne alcune, "Linea Verde", "Porta a Porta", "La prova del cuoco". Sicuramente tutti questi importanti traguardi hanno contribuito a spronarlo a continuare il cammino intrapreso, basato principalmente, come dice lui stesso, sul rispetto della biodiversità, sulla disciplina nel lavoro e sull’etica, intesa come consapevolezza che solo dalle migliori materie prime è possibile ricavare risultati eccellenti.

È grazie a questa filosofia improntata alla qualità senza compromessi, all’innovazione, pur rimanendo fedele alla tradizione, che Simone può vantare tra i clienti della sua macelleria ristoranti e hotel pluristellati, ma anche trattorie e pizzerie "perché – come spiega – anch’esse possono permettersi di mettere a tavola la Chianina o il maiale brado, utilizzando tutto l’animale e rendendo un piatto di grande valore". Ha regole precise il Fracassi, una su tutte la collaborazione con i migliori allevamenti della zona il cui modus operandi è incentrato sull’attenzione al benessere dell’animale. Sia per la Chianina IGP sia per le carni suine, tra cui spicca il suino brado del Casentino, si avvale di fidatissimi fornitori locali.

Sara D’Alessandro