Guardia di finanza
Guardia di finanza

Arezzo, 8 novembre 2019 - Un'evasione fiscale da 4 milioni di euro in capo a due diversi imprenditori è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di San Giovanni nel corso di due indagine concluse sequestri e confische su beni immobili e conti correnti.

Il primo sequestro è stato disposto con decreto del Gip che ha accolto la proposta del pm titolare dell'indagine dopo un'ispezione delle Fiamme Gialle in un'azienda attiva nel settore degli imballaggi industriali, con sede a San Giovanni. La Finanza ha accertato che l'amministratore non aveva presentato le dichiarazioni fiscali e in tal modo aveva nascosto all'erario oltre 2 milioni di euro. Sono stati così colpiti dal sequestro  alcuni immobili e polizze  assicurative del titolare della ditta per complessivi 700.000 euro.

Il secondo provvedimento è di confisca, disposto con sentenza dal Gip dopo una precedente sequestro “per equivalente”. Si è così giunti alla conclusione di un procedimento penale, nel quale era confluita l’attività di verifica fiscale svolta dai finanzieri valdarnesi nei confronti di una società cooperativa, con sede a San Giovanni, attiva nel settore delle pulizie di edifici, e del suo rappresentante legale. Quest'ultimo aveva utilizzato oltre 2 milioni di euro di fatture false, per abbattere i ricavi e ridurre la propria base imponibile, generando indebiti crediti d’imposta. Sotto confisca alcune unità immobiliari, terreni e conti correnti dell’amministratore, fino a 1,5 milioni.