Il ministro Paola De Micheli e l'onorevole Walter Verini durante l'incontro di Ravenna
Il ministro Paola De Micheli e l'onorevole Walter Verini durante l'incontro di Ravenna

Arezzo, 11 settembre 2019 - Piena disponibilità per l’inserimento della E45 fra le priorità dell’esecutivo nazionale che ha appena ottenuto la fiducia. Prima ancora della lettera inviata con la firma dei venti sindaci dei Comuni più direttamente interessati, è stato senza dubbio l’onorevole Walter Verini ad arrivare – e di persona - al neo-ministro delle infrastrutture e trasporti, Paola De Micheli, per esporre i gravi risvolti di natura economica legati alla situazione del viadotto Puleto. Il parlamentare di Città di Castello, nonché commissario del Pd umbro, ha incontrato la collega del Partito Democratico a Ravenna (città capolinea nord dell’arteria) in occasione della Festa nazionale de l’Unità e le ha spiegato la delicatezza della situazione che si è venuta a creare per il traffico commerciale e privato, per le imprese di un grande bacino dell’Italia centrale, per le attività direttamente operanti lungo l’arteria e per gli stessi flussi turistici. “Paola De Micheli ha dimostrato di aver compreso bene le nostre istanze, garantendo l’inserimenti in agenda della E45”, ha concluso Verini. Anche il sindaco di Sansepolcro, Mauro Cornioli, vuole essere fiducioso: “Speriamo che il ministro emetta quanto prima un provvedimento di urgenza. Non è più assolutamente il caso di tergiversare”. Il collega di Pieve Santo Stefano, Claudio Marcelli, dice la sua: “Mi aspetto che l’onorevole Verini voglia condividere le buone notizie con chi le attende”.