"È inutile parlare d’amore". Benvegnù, concerto all’alba

Il cantautore chiuderà il Fortezza l’edizione 2024 del Mengo Music Fest

"È inutile parlare d’amore". Benvegnù, concerto all’alba

"È inutile parlare d’amore". Benvegnù, concerto all’alba

La ventesima edizione di Mengo Music fest si avvicina: il festival festeggerà questo importante compleanno con cinque giorni di musica al Parco il Prato di Arezzo dal 9 al 13 luglio, ma viene annunciato anche l’evento speciale che chiuderà la kermesse aretina. Domenica 14 luglio, infatti, sarà Paolo Benvegnù a salutare il pubblico del Mengo con un concerto all’alba alla Fortezza Medicea. Biglietti disponibili su ticketone.it. Un appuntamento che promette già di essere magico, nella cornice della Fortezza e a un orario insolito: il pubblico potrà assistere al live del cantautore e godere delle luci dell’alba (l’inizio è previsto alle 6.30 del mattino), consumando la colazione inclusa nel prezzo del biglietto. Paolo Benvegnù arriva ad Arezzo dopo la pubblicazione di "È inutile parlare d’amore", il suo ultimo lavoro discografico uscito per Woodworm e distribuito da Universal Music Italia. Il Mare è bellissimo ed è il secondo estratto. Noi come naufraghi senza rotta e coscienza. Canzoni del pre-pensiero. Una colonna gialla è tempestata di bellezza. Scagliare dardi incendiari senza mirare a niente. Senza rete. Senza inganno. In quel luogo, in quel tempo, breviari contro la Solitudine. Ogni sorriso è un dono. Nelle stanze del suono. Un filo rosso di intuizioni. Suonare al posto dei cannoni. Entrare per condivisione. Uscire senza la Ragione. Canzoni scritte in un monolocale. Per chi sa amare ciò che è inattuale. Il disco anticipato dal singolo "Canzoni brutte" e contiene due speciali collaborazioni con Brunori Sas nel brano "L’oceano" e Neri Marcorè in "27/12", segue la pubblicazione dell’Ep "Solo fiori", che è valso a Benvegnù la presenza nei finalisti delle Targhe Tenco 2023.