Walter De Benedetto
Walter De Benedetto

Arezzo, 23 febbraio 2021 - Si e' tenuta oggi presso il Tribunale di Arezzo l'udienza preliminare a carico di Walter De Benedetto, l'aretino affetto da una grave forma di artrite reumatoide a processo per coltivazione illecita di cannabis, utilizzata a scopo terapeutico. La vicenda risale ad ottobre 2019, quando in seguito ad un blitz effettuato dai carabinieri vennero trovate alcune piante di cannabis all'interno di un annesso adiacente all'abitazione di Walter.

Per lui scatto' l'accusa di coltivazione di stupefacenti anche se era ricorso all'autoproduzione non riuscendo, affermo', a ottenere la quantita' di cannabis medica per la quale era in possesso di regolare prescrizione.

De Benedetto ha deciso di essere presente oggi in tribunale, nonostante le sue condizioni di salute, con lui l'avvocato Claudio Miglio, nel collegio difensivo anche l'avvocato Lorenzo Simonetti e la coordinatrice di 'Meglio Legale' Antonella Soldo che per il caso di Walter ha raccolto 20.000 firme a livello nazionale. Ad Arezzo anche due parlamentari: Michele Sodano, ex Movimento 5 stelle e Riccardo Magi di Piu' Europa.

La strategia difensiva e' stata quella di richiedere un rito abbreviato e di sostenere la coltivazione ad uso personale e nel caso specifico terapeutico. L'udienza e' stata fissata per il 27 aprile. "Il giudice ha accolto le nostre due richieste, quella del rito abbreviato e la possibilita' per Walter di essere sottoposto all'esame della Corte - ha affermato l'avvocato Miglio - quindi procederemo il 27 aprile a discutere il processo con la presenza di nuovo di Walter. In quella data potremmo anche gia' avere il dispostivo. Speriamo che il Tribunale applichi un principio di diritto gia' acclarato dalle Nazioni Unite."

"C'e' un grigiore normativo che riguarda la cannabis terapeutica in Italia- ha affermato la coordinatrice di 'Meglio Legale' Antonella Soldo - nonostante sia perfettamente legale e' difficilissimo ottenerla perche' ci sono lungaggini burocratiche e non ne viene prodotta a sufficienza. In Italia se ne producono circa 150 kg quando il fabbisogno sarebbe di 2.000 kg."

"E' una battaglia in cui non ci sono solo io - ha commentato Walter De Benedetto - e spero tanto che tutto questo sia utile a tutti coloro che hanno bisogno della cannabis a scopo terapeutico. Credo nella giustizia e nella legge. La lealta' penso che paghi sempre, mi sento apposto con la coscienza."