Tornano le Buone Notizie
Tornano le Buone Notizie

Arezzo, 20 aprile 2019 - Un numero interamente dedicato alla Pasqua. L’edizione di aprile delle «Buone Notizie», domani in edicola, si veste a festa esplorandone tradizioni, riti e personaggi. A proposito di personaggi abbiamo voluto raccontare la storia di don Enrico Arrigoni, dopo i seminari e il sacerdozio ad Arezzo, da trent’anni la sua Pasqua è dall’altra parte dell’Oceano. Tra la chiesa di Santa Cruz e le favelas, un alveare poverissimo di 15 mila persone, è un missionario in Brasile, uno dei paesi più ricchi del mondo e insieme uno dei più poveri.

Personaggi e tradizioni si diceva. Come non raccontare allora il tanto atteso appuntamento con le processioni? In questo caso a rispondere presente è Castiglion Fiorentino, per antonomasia la città delle processioni pasquali con la classica «Volata». Protagonista la statua del Cristo risorto, l’opera risalente al 1600 custodita tutto l’anno nel museo della Pieve Vecchia e che per l’occasione dalla chiesa del Gesù sarà sollevata per la tradizionale rappresentazione.

Il capoluogo «specializzato» nella Resurrezione e la frazione che dà il meglio di sé nella rappresentazione della Passione, è invece Foiano. Ma i riti pasquali della Valdichiana vedono anche un’altra piccola e incantevole capitale ovvero Pozzo della Chiana, che regala una chicca: la «Gloria» della statua del Cristo che esce dal santo sepolcro sull’altare maggiore.

Un sofisticato meccanismo, che i pozzesi raccontano come unico al mondo, fa cadere le guardie, suonare le campane e illumina la chiesa. Personaggi, tradizioni e riti. Quelli pasquali sono golosi, panina in testa e uova di cioccolata. Della panina, dolce o salata che sia, raccontiamo la storia e diamo, se ancora qualcuno non la conoscesse, una breve ricetta per farci colazione con l’immancabile uovo sodo benedetto.

E poi le uova di cioccolata, alcune veramente preziose perché personalizzate con un regalo al loro interno, da telefonini ad anelli. Uova di tutti i gusti, è possibile trovare anche quelle vegane, ecco come e dove. Sono solo alcune delle storie che abbiamo raccontato in questo numero. Quindi buona lettura e i migliori auguri di buona Pasqua.