Banchi in centro e festa. La domenica speciale

La Fiera Antiquaria fa 56 anni con il bel tempo: le prospettive di oggi. Si celebra la Repubblica nel giorno del voto alle donne: le cerimonie.

Banchi in centro e festa. La domenica speciale

Banchi in centro e festa. La domenica speciale

Un compleanno baciato dal sole quello della Fiera Antiquaria che taglia proprio oggi il traguardo delle 56 candaline. Era il 2 giugno del 1968 quando la prima la fiera fece capolino nel cuore di Arezzo. Una storia che si intreccia con quella della città e che nel primo fine settimana di questo giugno ha visto la presenza per le vie del centro di turisti, ma anche appassionati e aretini che hanno approfittato del bel tempo per il consueto giro tra i banchi. Tanti turisti come detto che già dal venerdì hanno scelto la Toscana e la città dell’oro come destinazione per il proprio fine settimana. Un afflusso reso possibile anche da alcune manifestazioni sportive che hanno richiamato ad Arezzo sportivi e famiglie. Vedi il torneo Open Dart (freccette) ad Arezzo Fiere e Congressi e il torneo di calcio giovanile tra i campi di Santa Firmina, Olmoponte e il Lorentini di Pescaiola. E oggi si replica. Certo, il meteo ha messo una possibile visita della pioggia nel primo pomeriggio, ma le previsioni sono destinate a cambiare. Una situazione in evoluzione che potrebbe quindi non andare ad interferire con il programma della Fiera, un compleanno così importante, per il quale la Fondazione Arezzo Intour ha organizzato e coordinato alcuni appuntamenti collaterali. Il chiostro della Biblioteca della Città di Arezzo, ospita "Il rifiuto del tempo", una mostra collettiva di opere contemporanee realizzate dagli artisti dell’associazione culturale Artefice che, nell’anno dedicato a Giorgio Vasari, vogliono omaggiare il genio del grande e poliedrico "Artefice Aretino". Si rinnova la terza edizione di Mosaicart che vede protagonista l’arte del mosaico: un gruppo di artisti provenienti da Francia, Spagna, Germania e Italia lavoreranno in maniera estemporanea al progetto dell’artista Andreina Giorgia Carpenito realizzando un mosaico collettivo.

Ma questo fine settimana è anche quello dei Dandy, con Arezzo che ha accolto il singolare raduno italiano dei maestri di stile che con la Fiera Antiquaria hanno in comune i valori della bellezza e dell’eleganza. L’evento, giunto alla sua ottava edizione e nato da un’idea dell’esperto barbiere Alessio Ginestrini e della moglie Stefania Severi, ha uno scopo benefico: i fondi raccolti verranno donati all’istituto cittadino Casa Thevenin che accoglie bambini con problemi familiari e difficoltà scolastiche e ragazze madri in situazioni di disagio.