GAIA PAPI
Cronaca

Ad Arezzo il giardino Norma Cossetto

Nell'area verde tra via Crispi, via Guadagnoli e via Signorelli alla presenza dell'assessore Alberto Merelli

L'intitolazione

L'intitolazione

Arezzo, 5 febbraio 2024 – A pochi giorni dalle celebrazioni che ricordano la tragedia delle foibe, è stata svelata questa mattina l'intitolazione a Norma Cossetto dell'area verde posta tra via Crispi, via Guadagnoli e via Signorelli alla presenza dell'assessore Alberto Merelli.

L'intitolazione dà compimento all'atto di indirizzo presentato dall'allora consigliere comunale Roberto Bardelli nel 2019 e approvato all'unanimità dalla giunta comunale nel 2022. Presenti alla cerimonia le autorità civili e militari: con loro anche Silvano Olmi, presidente del Comitato “10 febbraio” e il labaro della sezione di Arezzo dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Norma Cossetto rappresenta quella tragedia che vide migliaia di italiani vittime della violenza dei partigiani jugoslavi. Giovane studentessa istriana, catturata e imprigionata, venne lungamente seviziata e violentata dai carcerieri prima di essere barbaramente gettata in una foiba ancora viva a soli 23 anni il 5 ottobre del 1943.

Nel 2005 le è stata conferita la medaglia d’oro al valore civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.