Empoli-Sampdoria, Zanetti: "Campionato ancora lungo, sbagliato fare calcoli"

Il tecnico degli azzurri ha presentato la sfida di domani contro i blucerchiati: "Non cambia chi affrontiamo, ma lavoriamo molto su noi stessi"

Paolo Zanetti

Lazio vs Empoli Campionato Serie A TIM - 17 Giornata Stadio Olimpico - Roma 08-01-2023 nella foto Paolo Zanetti ©Federico Gaetano / AGENZIA ALDO LIVERANI SAS

Empoli, 15 gennaio 2023 - Quella di domani (ore 20:45) contro la Sampdoria sa di crocevia per l'Empoli. Non per Paolo Zanetti, che in conferenza stampa ha sottolineato come sia ancora troppo presto per fare i conti: "Questo concetto non l'ho mai toccato con la squadra. Abbiamo sempre pensato gara per gara e continueremo così. La classifica la guarderemo più avanti, ci sono troppi punti in palio. Dobbiamo fare il massimo, l'avversario è difficile in questo momento da affrontare. Anche per loro è determinante, quindi sarà una partita difficile".

Come sta la squadra a centrocampo?

"Ritroviamo Akpa dopo la squalifica, così come Haas e Bandinelli, anche se saranno a mezzo servizio. Sono giocatori importanti per noi, siamo stati bravi anche a rimanere in partita nonostante le difficoltà fisiche. Abbiamo un gruppo consolidato che mi mette in difficoltà, i ragazzi scalpitano".

Si aspettava l'Empoli in questa posizione di classifica? Quanto sta pesando il ritorno di Caputo?

"Tutti i calciatori sono importanti, anche se c'è da dire che Ciccio si sposa perfettamente con le nostre caratteristiche, e oltre a far gol da una mano alla squadra. Fa quello che deve fare un giocatore dell'Empoli, è un capitano anche se non lo è. La posizione che mi interessa è alla fine, parlare oggi ci può portare dentro un po' di pancia piena che non voglio che i miei giocatori abbiano. Dobbiamo prima di tutto rimanere umili".

La Samp sarà un nuovo esame?

"Prepariamo la partita come tutte le altre, pronti per dare il massimo. Per noi non cambia chi affrontiamo, ma lavoriamo molto su noi stessi. Al di là del peso specifico della partita, non cambierà la nostra gestione. Spero che sfrutteremo il fattore campo, il pubblico ci darà tanta energia".

Come sta Henderson?

"Ha avuto per 15 giorni una brutta influenza, quindi non si è allenato molto. Ha perso condizione, ma sta migliorando, faccio affidamento su di lui e spero domani di dargli minutaggio".

E' giusto dire che domani avete due risultati su tre?

"Noi andiamo in campo per vincere, può darsi che abbiamo due risultati su tre però non facciamo calcoli soprattutto in questo momento storico. La Samp sta mettendo in difficoltà le altre squadre, hanno cambiato modo di giocare, sarà una gara difficilissima".

Cambiaghi è il giocatore giusto da far entrare a gara in corso?

"Ha dimostrato di essere un'arma importante, sa spaccare la partita e usufruisce bene degli spazi. E' destinato a palcoscenici importanti, ed avere questa etichetta di spacca partite".

Che squadra è la Sampdoria?

"il marchio di fabbrica di Stankovic è l'agonismo e l'aggressività. Sono una squadra molto fisica. Sono rudi, un po' fallosi, sono diventati una squadra rognosa. Dobbiamo essere bravi a starci dentro alla partita, per noi forse il binario non è quello solito ma dobbiamo farlo. Non mi aspetto tantissimo spettacolo, dobbiamo essere pronti per una battaglia".