Montecatini 15 giugno 2017 - Il Comune prosegue il percorso per riportare il mercato ambulante del giovedì nell’area di piazza Cesare Battisti, sua sede storica, allargando la presenza delle bancarelle fino in corso Roma. L’amministrazione, inoltre, chiede il sostegno delle categorie economiche nella realizzazione del progetto, a causa dei troppi impegni degli uffici competenti. La giunta di Giuseppe Bellandi, durante la campagna elettorale del 2014, lanciò l’idea di togliere i banchi dalla zona dello stadio comunale Daniele Mariotti, dove si trovano da oltre dieci anni.

L’idea di spostare il mercato ambulante dagli spazi dove si trovava da decenni nacque durante l’amministrazione di Ettore Severi, in seguito alle proteste avanzate da numerosi residenti della zona, seccati per le difficoltà di uscire di casa con i propri mezzi. I vigili del fuoco, oltretutto, lamentavano ormai da tempo pesanti rischi per l’eccessiva vicinanza degli ambulanti all’istituto Don Bosco e alla Società di Soccorso Pubblico, da dove partono i mezzi del 118. Alessandro Sartoni e Riccardo Sensi, allora esponenti della giunta di centrodestra, si impegnarono molto per concretizzare il trasferimento del mercato ambulante e, alla fine, ci riuscirono.

Con il trascorrere degli anni, però, l’area degli esercizi del mercato coperto e delle attività confinanti ha senza dubbio sofferto per l’assenza delle bancarelle. Alcuni esponenti degli ambulanti, inoltre, si lamentano di non poter più lavorare come prima senza la presenza degli esercizi in sede fissa. Così, alcuni imprenditori hanno iniziato a sollecitare l’amministrazione affinché riportasse, almeno in parte, le bancarelle degli ambulanti nella zona dove erano presenti da tempo. Un’idea che non sembra dispiacere anche a Fiva-Confcommercio e Anva-Confesercenti, categorie a cui fanno riferimento gli ambulanti.

Il Comune, inoltre, vorrebbe portare le bancarelle anche in corso Roma, per tentare un rilancio commerciale della zona, oggi in evidente difficoltà. Così, visti i numerosi impegni degli uffici dell’amministrazione, la giunta chiederebbe alle associazioni di categoria, assai ferrate sull’argomento, di presentare un progetto di massima. L’amministrazione, in ogni caso, esclude in maniera categorica di voler consentire la presenza di bancarelle nei punti che, in passato, furono contestati dai vigili del fuoco.

La presenza delle bancarelle in piazza Cesare Battisti, inoltre, consentirebbe di dare una destinazione definitiva all’area, ristrutturata con i fondi arrivati da Roma prima delle elezioni del 2009. Il Comune e le categorie degli ambulanti avrebbero dovuto incontrarsi ieri, ma la riunione è stata rinviata per impegni già presi da alcuni partecipanti.