Grosseto, 7 settembre 2017 - Scritte in rosso sui muri, sulle insegne e sui vetri. Era tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Macelleria Salumeria della famiglia Laganga di via Inghilterra (in programma oggi alle 18.30), quando ieri mattina i proprietari hanno trovato uno spregio nei confronti della propria attività. Scritte offensive, fatte con la bomboletta spray, davanti al locale della famiglia che da decenni porta avanti la tradizione macellaia. Uno spregio firmato Alf. Animal Front Liberation, che ha rischiato di rovinare l'inaugurazione del nuovo locale prevista per oggi.

I fatti risalgono alla notte tra lunedì e martedì, quando verso le 2.40 un ragazzo è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza intento ad imbrattare muri e vetrate della macelleria. “Obitorio”, “Crepa”, il simbolo dell'anarchia e la firma Alf. Tutto fatto con una bomboletta spray rossa. Ieri mattina i proprietari, che si erano recati al negozio per i preparativi del caso, hanno trovato una brutta sorpresa all'apertura della saracinesca. Le scritte infatti avevano imbrattato tutto. “Ci siamo adoperati subito per ripulire tutto - racconta Andrea Laganga, uno dei macellai di famiglia -. Hanno imbrattato serrande, vetri, insegne. Tutto nuovo, visto che domani (oggi ndr) inauguriamo il nuovo negozio”.

Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso alle 2.40 di martedì mattina un ragazzo, con cappellino e volto coperto da un passamontagna, uscire da uno dei giardini di via Inghilterra e recarsi verso il negozio. Con la bomboletta il ragazzo scrive più volte le frasi offensive e dopo pochi minuti si dilegua. “Abbiamo fatto denuncia ai Carabinieri – precisa Laganga -, non era mai successa una cosa di questo tipo a noi macellai di Grosseto. All'inizio pensavo fosse un atto vandalico contro la nostra attività, ma abbiamo saputo che sono stati imbrattati muri anche in altre zone della città”. La scritta Alf, Animal Front Liberation sui muri della macelleria può far pensare a qualche animalista. “Non era mai capitato – conclude Laganga -, forse certi anarchici si stanno radicalizzando sempre di più anche a Grosseto”.