Firenze, 10 gennaio 2016 - Terrore in un appartamento di via Santa Monaca a Firenze. Una donna di 35 anni, Ashley Olsen, omonima di una nota attrice statunitense, nata a Summer Haven, in Florida, nel 1980, è stata trovata morta nella sua abitazione nel pomeriggio di sabato 9 gennaio. La donna era priva di vita distesa sul letto. L'allarme è stato dato dal fidanzato. I due pare non si vedessero da un paio di giorni in seguito a un litigio. La giovane ha segni sul collo che farebbero ipotizzare a una morte per strangolamento. Tra le prime ipotesi al vaglio degli inquirenti ci sarebbe dunque la pista dell'omicidio. Pista confermata col passare delle ore dal medico legale. L'unico testimone dell'omicidio potrebbe essere il suo inseparabile cagnolino, un beagle.

Secondo una prima ricostruzione sembra che col fidanzato avessero litigato, appunto tre giorni fa, e lui avesse tentato più volte tentato di chiamarla al telefono senza ottenere risposta.

Oggi il ragazzo si è presentato nell'appartamento della fidanzata, ma non avendo le chiavi si è fatto aprire da la proprietaria della casa, e ha trovata la compagna priva di vita.

Sul posto la squadra mobile e la scientifica, il capo della mobile Profazio, il capo della omicidi Toma, il magistrato di turno Solinas, il medico legale e il commissario Domenico Balsamo. Il corpo della vittima, in serata, è  stato portato all'obitorio, perché venga effettuata l'autopsia. E' stato aperto, contro ignoti, un fascicolo per omicidio. La via è stata transennata dalla polizia. E poi giunta anche la Polizia postale che effettuera' rilievi sui cellulari e sui computer delle vittima

La donna lavorava nel mondo dell'arte, così come il padre che vive a anch'egli Firenze e ha proceduto al riconoscimento del cadavere. Anche il fidanzato, fiorentino, è pittore, ha 40 anni e aveva una relazione con Ashley da almeno due anni . E' descritto come una persona tranquilla, diversi viaggi all'estero e che vive del suo lavoro di artista abbastanza quotato: diverse le gallerie nelle quali le sue opere sono state esposte. 

L'appartamento preso in affitto dall'americana  è al primo piano di un palazzetto in via Santa Monaca: una stradina corta che collega la trafficatissima via dei Serragli a piazza del Carmine, una delle zone più popolose dell'Oltrarno fiorentino. In questura sono ascoltati oltre al fidanzato e alla proprietaria dell'appartamento, anche alcuni vicini di casa e negozianti della zona. La strada non ha telecamere di sicurezza ed eventuali richieste di aiuto da parte della donna potrebbero non essere state sentite anche a causa del traffico della vicina via dei Serragli.