Firenze, 28 dicembre 2017 - Il Governo, con il Ministero dell'Ambiente e quello dei Beni Culturali e Turismo mette la sua firma con l'ok alla Valutazione di Impatto Ambientale (Via) per il nuovo Masterplan 2014-2029 dell'aeroporto di Peretola. Il Masterplan prevede l'ampliamento della pista (che arriverà a 2400 metri) ma non solo: ci saranno nuovi piazzali per gli aerei, un nuovo terminal passeggeri e una nuova viabilità intorno alla struttura.

Ha comunicato la notizia della firma la stessa Toscana Aeroporti Spa, sottolineando che l'ok segue la conclusione positiva dei lavori della Commissione tecnica che, lo scorso 5 dicembre 2017, ha emanato il parere integrativo per il progetto nel quale è prevista la realizzazione della nuova pista da 2.400 metri e del nuovo terminal.

"Apprendiamo con soddisfazione la firma del decreto di Via che sancisce la compatibilità ambientale del Master Plan dell'aeroporto di Firenze con pista parallela. Questo rappresenta il primo e fondamentale passaggio per la conclusione dell'iter di autorizzazione di un progetto che consentira' di dotare la città di Firenze e l'intera Toscana di un'infrastruttura strategica per rispondere alla domanda inevasa di traffico in regione e risolvere i limiti strutturali dell'attuale pista", ha affermato il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai

«Bene la firma del decreto di Via per l'aeroporto di Peretola. Ora si può partire con la nuova pista, non si torna indietro. Firenze avrà finalmente un aeroporto degno del suo nome». Così, su twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella commenta il passo in avanti nell'iter autorizzativo per l'ampliamento dello scalo fiorentino.